Risultati test Medicina: punteggi minimi calati a 33,90

L’avevamo annunciato nel nostro articolo del 14 aprile: quest’anno i punteggi minimi di ammissione a Medicina si abbasseranno. E così è stato. Stando alla graduatoria anonima pubblicata oggi dal Miur sul sito Accesso Programmato, 33,90 punti sono più che sufficienti per realizzare il sogno di diventare medico. Almeno per quest’anno. Un calo vertiginoso dei punteggi rispetto alla scorsa competizione, dove per entrare a Medicina in prima battuta bisognava centrare uno score di 41,70. Difficoltà del test, prova ad aprile e calo nelle iscrizioni: probabilmente sono stati questi i fattori che hanno influenzato i punteggi al ribasso, così come avevamo ipotizzato nel nostro precedente articolo.

Il segno negativo nel concorso di quest’anno ha interessato non solo i punteggi minimi, ma i dati complessivi. Il primo in graduatoria, uno studente della statale di Torino, ha totalizzato 80,50 punti (su 90), poco distane dal top della classifica di 80,90 del 2013. Le differenze, però, si fanno più marcate già dalla seconda posizione: 78,60 nel 2014 e 79,80 nel 2013. E la forbice si allarga man mano che si scende: in decima posizione si piazza quest’anno un punteggio di 70,70, che era di 75,30 nel 2013. Sopra i 40 punti l’anno scorso c’erano più di 10mila candidati; quest’anno sono 4.450.

A impressionare, comunque, restano le votazioni dell’ultimo ammesso. Graduatoria alla mano, è facile fare i calcoli. Se i posti banditi per l’a.a. 2014/2015 sono stati 10.130, di cui 9.241 per Medicina e 889 per Odontoiatria (parliamo dei soli posti destinati alle università statali, senza considerare quelli riservati agli atenei privati e ai corsi di Medicina in Inglese), va da sé che il candidato collocatosi alla 10.130esima posizione rappresenta l’ultimo degli ammessi con un punteggio di 33,90. Nell’analoga graduatoria del 2013 lo score fu invece di 41,70.

“Il punteggio dell’ultimo candidato rientrato in graduatoria è di quasi 10 punti sotto a quello dell’anno scorso – scrivono Rete Studenti e Udu – . E la grande sproporzione tra i punteggi dello scorso anno e di questo è dovuta anche al fatto che il test si è svolto ad aprile e la preparazione ne ha risentito”. Voti più bassi, dunque, in parte anche perché alcune domande erano difficili, vedi Biologia, che ha registrato le prestazioni più basse (per Fisica e Matematica le medie sono più alte) o perché avevano bisogno di maggiore tempo per la loro risoluzioni, vedi i brani di logica. Sconcertante, poi, l’esito dei quesiti di cultura generale: c’è chi ha passato il test anche con punteggi negativi o con «zero» per non aver saputo rispondere alle domande su Chomsky, Montalcini e Hobsbawm.

Secondo i dati riportati dal quotidiano La Repubblica, la statale di Milano ha piazzato solo 10 studenti entro i primi cento. E addirittura meno “La Sapienza” di Roma, con otto studenti nei primi cento. Al Sud le performance sono state meno brillanti: a Palermo troviamo soltanto tre studenti entro i primi cento e a Catania soltanto uno. Ma, a sorpresa, nelle prime cento posizioni ci sono ben 6 studenti che hanno sostenuto la prova a Bari, dove nelle ore precedenti la prova si era verificata la manomissione di una scatola e il trafugamento di un intero plico con le 60 domande del test (l’anno scorso il primo studente di Bari si piazzò al 116° posto).

Gli studenti non ci stanno e protestano, lamentando una pioggia di ricorsi. Nel frattempo, sappiate che se rientrate nella 10.130esima posizione e avete inserito tutte le preferenze (Medicina più Odontoiatria), avete sicuramente superato il concorso!! E non disperatevi se le cose sono andate diversamente, perché prevediamo che i punteggi tenderanno a scendere.

Tanto per cominciare, sappiate che la graduatoria anonima del 22 aprile comprende anche i punteggi degli studenti extra-comunitari, che non saranno invece presenti in quella nominale del 12 maggio. Il che si traduce in evidenti variazioni al ribasso. Inoltre, analogamente a quanto avvenuto nel 2013, potrebbe accadere che, nel passaggio dalla graduatoria anonima a quella unica nazionale, il punteggio minimio di ammissioni scivoli ancora per via di quei candidati che non hanno espresso tutte le opzioni. Lo scorso anno, infatti, ci fu addirittura un salto di 2700 posti, ovvero i posti di quei candidati che non avevano indicato tutte le scelte, ma ne avevano espresse solo da una a tre (probabilmente perché non volevano trasferirsi in altre sedi universitarie).

Tuttavia, se i punteggi sono stati così bassi, non vi aspettate un gran numero di scorrimenti come nel 2013, perché saranno pochi i posti lasciati vacanti (lo scorso anno, all’ultimo scorrimento di marzo 2014, le assegnazioni sono scivolate sino alla 15millesima posizione). In conclusione, ribadito che il punteggio minimo varia da ateneo e ateneo e che quindi non è possibile elaborare statistiche certe, sulla base dei dati raccolti nel 2013 ipotizziamo che il livello minimo – al termine di tutti gli scorrimenti – dovrebbe abbassarsi di altri due/tre punti, per assestarsi intorno ai 30 punti o… giù di lì.

Per leggere lo Speciale dedicato alle Ammissioni 2014clicca qui.

BAMDO_MEDICINA_AMMISSIONE

18 pensieri su “Risultati test Medicina: punteggi minimi calati a 33,90

  1. Ravid f dice:

    Ciao!
    Perché non c’è nessun commenti sulgli extra-comunitari , perché secondo me se abbassano il punteggio agli italiani, secondo me dovrebbe fare lo stesso per gli stranieri..
    Dove posso trovare se c’è un commento sugli stranieri?
    Grazie!

  2. paola dice:

    Ciao Ravid,
    hai ragione, probabilmente il punteggio si abbasserà anche per i candidati stranieri, e per gli stessi motivi dei candidati italiani, ovvero il test anticipato ad aprile, una prova un po’ più difficile del passato e un numero minore di iscritti all’esame.
    Che dire, aspettiamo il 12 maggio e vedremo….
    Paola

  3. Riccardo dice:

    Ciao!
    Su che base è possibile dire che i punteggi si abbasseranno a circa 30? Quante possibilità si hanno con 32,60 e posizione 11988? Inoltre sarei curioso anch’io di sapere qualcosa in più sugli stranieri che hanno sostenuto il test se possibile.
    Grazie!

  4. paola dice:

    Ciao Riccardo,
    ci sono buone possibilità che la graduatoria scorra di 2mila posizioni… ovviamente se hai indicato tutte le preferenze.
    Quanto agli stranieri, non abbiamo dati ufficiali al momento. Non appena saranno disponibili, realizzeremo un articolo.
    Paola

  5. Giulietta dice:

    Se mi sono piazzata alle 17millesima posizione ho speranze di entrare col ripescaggio? 🙁

  6. alberto dice:

    Ciao paola ; vorrei porti una domanda : che significa che l anno scorso c e stato un salto di 2700 posti dalla graduatoria nominale a quella anonima? Cioè chi era per esempio 9000 si e’ trovato 7000 ? Grazie mille in anticipo per la risposta 🙂

  7. paola dice:

    Ciao Alberto,
    quel salto significa proprio quello che hai scritto tu. Lo scorso anno, infatti, si sono liberati circa 2700 posti lasciati da quegli studenti che avevano espresso solamente poche opzioni, al massimo tre.
    Inoltre considera che, così come è riportato nell’articolo, dal 12 maggio in graduatoria non ci saranno più i punteggi dei candidati extracomunitari, sfoltendo così l’elenco di altri 400 posti.
    Paola

  8. paola dice:

    Giulia,
    la vedo difficile…. La graduatoria dovrebbe scalare di 7mila posizioni….
    Aspettiamo il 20 maggio e poi valutiamo 🙂

  9. alberto dice:

    Molto bene 🙂 quindi io che sono 9400 come minimo tra scorrimenti , stranieri , quelli che han messo odontoiatria, scelte non messe per medicina dovrei guadagnare come minimo 400/ 500 posizioni …

  10. Valeria dice:

    Mi trovo in posizione 11,895 con un punteggio di 32,7. La mia prima scelta è Palermo e lì sono 390esima su 423 posti. Questo vuol dire qualcosa o devo comunque aspettare eventuali scorrimenti considerando che ho inserito tutte le sedi di Medicina e qualche sede di odontoiatria?

  11. chiara dice:

    Con 38.20 ho possibilità di rientrare nella prima scelta (l’aquila) (140 + 20 stranieri)
    Dai miei calcoli sarei inintorno alla 65.ma posizione con l’attuale graduatoria

  12. paola dice:

    Ciao Federica,
    il 12 maggio uscirà la graduatoria nominativa senza i voti degli stranieri (che saranno smistati in un elenco apposito), liberando così già qualche posto. Inoltre, questa graduatoria renderà visibile le preferenze espresse anche dagli altri candidati, in maniera tale da cominciarvi già a fare un’idea delle possibili assegnazioni, che saranno ufficiali invece con la graduatoria del 20 maggio.
    Paola

  13. paola dice:

    Ciao Valeria,
    auguri per il tuo onomastico!! E’ oggi, giusto?
    Per quanto riguarda la tua domanda, ti consiglio di leggere questo articolo sui punteggi minimi di ammissione per sede universitaria.
    Paola

  14. monica dice:

    salve…:) avendo messo 72 opzioni…ovvero tutte le sedi d medicina e odontoiatria…avendo però totalizzato 31,50 come punteggio…crede che possa farcela? non so più cosa pensare…sono disperata

  15. paola dice:

    Cara Monica,
    il fatto che tu abbia espresso tutte le preferenze è già una cosa buona (a patto che davvero abbia intenzione di trasferirti in qualsiasi città).
    Il tuo punteggio non è altissimo, ma considerando i vari scorrimenti, potresti avere delle chance.
    Direi, cmq, di aspettare almeno la graduatoria del 12 maggio per capire quali opzioni hanno indicato gli altri candidati.
    Paola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.