FAQ test di ammissione e bonus maturità a medicina 2013-2014

Dal concorso del 2013 anche nelle università statali la valutazione del percorso scolastico è diventata parte integrante del punteggio finale, che è dato dalla somma dei punti ottenuti al test più il voto di maturità, calcolato secondo i parametri illustrati nel Decreto Ministeriale del 24 aprile 2013.

Il bonus alla carriera scolastica va da un minimo di 4 a un massimo di 10 punti, secondo la tabella pubblicata all’interno del Decreto, e si applica solamente i candidati che abbiano conseguito un voto alla maturità pari ad almeno 80/100 (tale voto deve rientrare almeno nell’80° percentile dell’anno scolastico 2011/2012) e che abbiano ottenuto almeno 20 punti al test di ammissione. Ciò vale per tutti i candidati, non solo per chi ha conseguito la maturità nell’anno scolastico 2011/2012. Tale anno, infatti, è semplicemente il punto di riferimento col quale ogni studente deve confrontarsi per calcolare il valore del proprio voto di maturità, anche se si è diplomati prima del 2011/2012 (per esempio, se avete conseguito la maturità nel 2009, avete diritto al bonus solo se avete raggiunto almeno 20 punti al test di ammissione, se il vostro voto di diploma non è stato inferiore ad 80/100 e se questo stesso voto rientra almeno nell’80° percentile dell’anno scolastico 2011/2012).

Di seguito, alcune FAQ sul voto di maturità relative al test di ammissione dell’anno accademico 2013/2014.

Che cosa è il percentile e come si calcola?

I percentili sono indicatori statistici utilizzati in molti ambiti. Nel caso specifico, i percentili servono a differenziare i voti della maturità: se la vostra scuola, qualunque essa sia, ha un percentile basso (ossia una media di voti alti alla maturità ), allora il vostro voto varrà meno; viceversa,  in una scuola più impegnativa, dove ci sono stati pochi voti alti alla maturità, il percentile sarà alto e, quindi, il vostro voto varrà più punti.

Per calcolare la propria fascia percentile di appartenenza (= intervallo di appartenenza) bisogna considerare tutti i voti assegnati alla maturità dalla propria scuola nell’anno scolastico 2011/2012 e dividere in 100 parti uguali la distribuzione dei dati.

Il calcolo è molto semplice utilizzando Excel.

Supponiamo che nella mia scuola si siano diplomati nell’anno scolastico 2011/2012 26 studenti, con voti che variano dal 60 al 100. Io mi sono diplomato con 91. È indifferente l’anno in cui io mi sono maturato, perché ciò che conta sono i voti dell’anno scolastico 2011/2012.

Si riportino in ordine crescente su una colonna Excel tutti i voti dei 26 maturandi.

Dopo aver riportato i voti, dal menù “Formule” selezionare “inserisci funzione”.

Selezionare dal menù la categoria “Statistiche” e, subito dopo, “Percentile”.

Nel campo “Matrice” selezionare le celle della colonna dove si trovano i voti, mentre nel campo “K” inserire il numero 0,80 . Il valore che uscirà nella mascherina in basso è il voto corrispondente all’80°percentile (è chiaro che, inserendo 0,85 oppure 0,90, si otterranno i voti corrispondenti all’85° percentile o al 90° percentile).

Nel nostro esempio, l’intervallo di voti tra l’80° percentile e l’85° percentile corrisponde ai voti tra 93  e  95. Pertanto, io che ho preso 91 non ho diritto al bonus maturità minimo di 4 punti, visto che il mio punteggio non arriva all’80° percentile.

Il mio voto di maturità rientra tra l’80° e l’85° percentile. A quanti punti del bonus maturità ho diritto?

Se hai ottenuto almeno 20 punti al test di ammissione e se il tuo voto di maturità è di almeno 80/100, hai diritto a 4 punti. I punti del bonus maturità rispecchiano lo schema pubblicato nel Decreto e qui di seguito riportato:

Voto ≥ 95° percentile =   10 punti

90° percentile ≤ Voto < 95° percentile =   8 punti

85° percentile ≤ Voto < 90° percentile =   6 punti

80° percentile ≤ Voto < 85° percentile =   4 punti

Dove trovo i valori di riferimento della mia scuola?  

Il MIUR pubblicherà entro il 31 maggio 2013 i voti di maturità dei percentili di riferimento.

Il mio voto di maturità rientra in 2 intervalli percentili diversi. Che punteggio mi verrà assegnato?

Nel caso in cui il proprio voto di maturità rientri in due intervalli percentili diversi, viene attribuito il punteggio medio dei rispettivi intervalli percentili (5, 7 oppure 9 punti).

Dove comunico il mio voto di maturità?

Il giorno dopo la prova di esame ed entro il 29 luglio (per il test di Medicina e Odontoiatria), 30 luglio (per il test di Veterinaria), 31 luglio (per il test di Architettura), dovete indicare nell’area riservata del sito www.accessoprogrammato.miur.it il vostro voto di maturità.

ATTENZIONE! Se non lo fate, non vi verrà attribuito alcun punteggio per la carriera scolastica. In ogni caso, non barate sul voto di maturità, pena l’esclusione dalla graduatoria e l’applicazione delle sanzioni penali previste in caso di dichiarazioni mendaci (fasulle).

La mia scuola non esiste più. Come calcolo il percentile?

I percentili di riferimento sono calcolati in base ai voti della maturità dell’anno 2011/2012 di tutte le scuole secondarie superiori della provincia in cui si trovava la scuola soppressa.

La mia scuola non c’è nell’anagrafe del MIUR. Come calcolo il percentile?

I percentili di riferimento sono calcolati in base ai voti della maturità dell’anno 2011/2012 di tutte le scuole secondarie superiori della provincia in cui si trova la scuola (anche se non è presente sul sito del MIUR).

Io mi diplomo quest’anno:  come calcolo il bonus maturità?

Viene sempre preso come anno di riferimento l’anno scolastico 2011/2012 ed i voti assegnati presso ciascuna scuola in questo anno scolastico, sempre secondo il sistema dei percentili.

C’è un voto di riferimento minimo per poter ottenere il bonus maturità?

NO, ogni scuola ha la propria distribuzione dei percentili, a seconda dei voti assegnati ai diplomati dell’anno scolastico 2011/2012.

Sono uno studente straniero. Come calcolo il mio bonus maturità?

Il voto di maturità viene convertito con i valori indicati nell’allegato 2 del bando, prendendo come riferimento per il calcolo dei percentili i voti di maturità di tutte le scuole secondarie superiori italiane, sempre nell’anno scolastico 2011/2012.

Autore

Articoli correlati