Primo scorrimento di graduatoria a Medicina

Analizziamo insieme il primo scorrimento della graduatoria di Medicina e di Odontoiatria del 14 ottobre 2015.

Dalla prima analisi si può affermare che lo scorrimento è stato di circa 500 posti sia per Medicina sia per Odontoiatria. Uno scorrimento inferiore al primo dell’anno scorso e di conseguenza per una serie di motivi al di sotto delle aspettative.
In termini analitici dopo il primo scorrimento:

Posto 10835 con punti 30,4 a Medicina Catanzaro

Posto 11208 con punti 30,1 a Odontoiatria Sassari

Per Medicina le altre sedi con punteggi più bassi sono Messina con posto 10626 e la Seconda Università di Napoli con posto 10528. Per le sedi del Nord Italia si confermano posizioni più alte in graduatoria con punteggi via via decrescendo nel centro Italia. La Sapienza per medicina ha come ultimo ammesso attuale il posto 8640.

I prossimi scorrimenti di graduatoria, pensiamo al futuro

I prossimi scorrimenti saranno di entità molto minore fino a quando non ci saranno situazioni che favoriranno i “famosi” scorrimenti ampi e “improvvisi” che avvengono nel tempo.
Il primo e forse l’unico fattore certo che favorirà questi scorrimenti è relativo a quando ammetteranno al secondo anno di corso i vincitori del concorso di ammissione che provengono da altri corsi di laurea al seguito della convalida dei loro esami precedenti.

In realtà, poichè le convalide non si hanno nello stesso giorno, in ogni Università si avranno spalmati questi 300-500 posti nei vari scorrimenti. Ricordiamo che quest’anno i posti degli studenti extracomunitari non verranno riassegnati.

Altri fattori non prevedibili potranno generare scorrimenti in futuro ma non ci sentiamo di dire altro. Ripetiamo ancora una volta che storicamente nei mesi successivi al concorso gli scorrimenti sono stati sempre superiori a quelli apparentemente o meglio matematicamente possibili, quindi è bene continuare sempre a sperare.
Ora però è il momento di intraprendere le strade alternative di studio per chi è oltre il posto 11000 per Medicina e 11300 di Odontoiatria e di monitorare costantemente i prossimi scorrimenti.

prof. Marco Bonora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.