Test di ammissione: differenza tra quesiti quantitativi e qualitativi

quesiti test ammissione

Nelle due precedenti lezioni abbiamo classificato i quesiti come diretti o indirettinozionistici o applicativi.

Un’ulteriore tipologia di classificazione può essere la suddivisione di un test come qualitativo o quantitativo. In questo caso la comprensione del tipo di domanda può favorire l’applicazione delle tecniche risolutive che verranno spiegate in articoli successivi.

Gli argomenti che studiamo insieme in queste lezioni sono discussi e analizzati in maniera più approfondita nel mio libro Superare la prova a test.

Quesiti test ammissione quantitativi e qualitativi

Una domanda si definisce si definisce quantitativa quando è richiesta la conoscenza di un nome, una data, un numero; si definisce qualitativa quando richiede di identificare un andamento, un intervallo, una proprietà.

Nello specifico:

  • Quesiti quantitativi: una domanda si definisce quantitativa quando la risposta è un qualcosa ben chiaro e definito, quindi una frase, una parola o un numero. Quasi tutti i quesiti sono di tipo quantitativo sia se sono numerici sia se sono teorici.

Esempio: Il numero massimo di elettroni contenuto negli orbitali di tipo f, s, d è rispettivamente:

  1. 5, 2, 10
  2. 10, 14, 2
  3. 2, 10, 14
  4. 7, 1, 5
  5. 14, 2, 10

La risposta corretta è la E. Ovviamente sono richieste conoscenze di base di teoria sugli orbitali in chimica.

  • Quesiti qualitativi: per quesito qualitativo intendiamo quella domanda in cui attraverso la comparazione delle alternative e l’analisi della “tendenza” del quesito si può individuare la risposta corretta semplicemente scartando le alternative improbabili.

Esempio: Il comparto industriale italiano ha avuto il primo significativo sviluppo:

  1. dopo l’Unità d’Italia
  2. nella seconda metà del 1700
  3. dopo la prima guerra mondiale
  4. dopo la seconda guerra mondiale
  5. Alla fine del 1700

Per rispondere correttamente a questa domanda di storia non è richiesta una data, un nome, ma è necessaria un’analisi storica comparativa e “approssimata”. Il quesito qualitativo richiede una certa approssimazione della risposta, o meglio una comprensione dell’evento, del fenomeno in maniera più ampia e maggiormente ragionata. In questa domanda è richiesta la conoscenza di un intervallo temporale. La risposta corretta è la A.

Esempio: Quanto fa 999 x 999 ?

  1. 1000000
  2. 998001
  3. 1010100
  4. 899990
  5. 958990

Questo quesito, sebbene sia prettamente numerico, quindi non dovrebbe prevedere analisi approssimative, può essere classificato come qualitativo in quanto è sufficiente conoscere la “tendenza” della risposta corretta per indicare la chiave, poiché una sola alternativa è plausibile.
Se si moltiplica 1.000 x 1.000 si ottiene 10.000.000 e la risposta corretta sarà poco meno di tale valore e finirà per “1”, poiché la prima moltiplicazione è “9×9”.

La risposta corretta è la B.

Quesito tratto dalle prove ufficiali di Medicina

Proviamo a risolvere un quesito tratto da un test ufficiale di Medicina utilizzando prima il criterio quantitativo e poi quello qualitativo:

Tre condensatori sono collegati in serie in un circuito elettrico. Se le capacità dei tre condensatori sono rispettivamente 6 C, 4 C e 12 C, quale capacità avrà il condensatore equivalente?

  1. 0,5 C
  2. 2 C
  3. 22 C
  4. (1/22) C
  5. 4 C

La risposta corretta è la B. Risolvendo in modo analitico, ovvero come quesito quantitativo:

La capacità di tre condensatori in serie è espressa dall’equazione 1/Ctot = 1/C1 + 1/C2 + 1/C3 =1/6 + 1/4

+ 1/12 = 0,5 C-1 e quindi Ctot = 1/0,5 = 2 C.

Risolvendo in modo qualitativo: in parallelo la somma delle tre capacità è inferiore al valore più piccolo (4) ma di un’entità non di molto inferiore se le capacità hanno valore più o meno dello stesso ordine di grandezza, come in questo caso (6,4 e 12). Quindi l’unica possibile risposta è la B.

Come superare il test di ammissione

editest 2020

Una preparazione completa al test di ammissione richiede la necessaria combinazione di teoria e pratica. I libri del catalogo EdiTEST riescono a combinare perfettamente queste due esigenze, configurandosi come lo strumento ideale per superare la prova.

Per ogni corso di laurea sono disponibili manuali di teoria e raccolte di quiz con video-lezioni, software di simulazione e materiali di approfondimento in omaggio.

SFOGLIA IL CATALOGO

Vuoi metterti subito alla prova? Esercitati gratis con la versione demo del software di simulazione

simulazioni test ammissione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.