Medicina 2015: qual è il punteggio minimo per entrare?

Pubblicate finalmente le date del concorso per le ammissioni 2015 (medicina sarà l’8 settembre 2015, ma per conoscere tutte le date leggi il nostro articolo di approfondimento), la domanda che circola sul web è diventata “Qual è il punteggio minimo per accedere?”

Già dopo la pubblicazione dei risultati del 2014, noi di ammissione.it pubblicammo tutte le statistiche del test 2014/2015 , ma a titolo informativo possiamo fare qui un breve riassunto di quello che, presumibilmente, accadrà nelle prossime ammissioni.
Ovviamente non possiamo conoscere la composizione del quiz: difatti, a detta delle ultime dichiarazioni del ministro, forse la composizione verrà rivista, ma noi azzardiamo delle ipotesi basate su uno storico abbastanza consolidato.

Sempre sulla base della nostra esperienze decennale, vi consigliamo di prepararvi al test di ammissione a Medicina studiando sugli Editest.

Nel 2014, per ogni posto messo a concorso si sono dati battaglia 6,22 studenti (il parametro considerato è il numero dei partecipanti).

I candidati hanno dovuto raggiungere un minimo di 20 punti per poter essere inseriti in graduatoria ed il 41,5% dei partecipanti (pari a 26.163 studenti su 63.043) non ha toccato la soglia minima di ammissione.
Sempre nel 2014 il punteggio minimo per entrare in graduatoria è stato di 33,90. Un calo vertiginoso dei punteggi rispetto alla competizione 2013, dove per entrare a Medicina in prima battuta bisognava centrare uno score di 41,70. Ovviamente questi dati sono presentati senza tener conto degli scorrimenti che ci sono stati nel corso dei mesi, sino al completamento ed alla chiusura delle graduatorie.

Per restare sempre informato, seguici su Facebook.

Una tabella pubblicata da studentipuntoit riporta invece i punteggi minimi supposti per ateneo: si va dal punteggio minimo di 26,50 dell’Università del Molise, al massimo di 40,70  punti dell’Università di Milano Bicocca.

punteggi minimi medicina

 

 

LEGGI ANCHE: le statistiche di ammissione a Medicina

 

 

 

 

Scritto da Rossella

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.