Il futuro dopo il diploma: cosa scegliere?

cosa fare dopo il diploma di maturità

Se hai appena cominciato l’ultimo anno delle superiori sicuramente ti starai ponendo la fatidica domanda: cosa fare dopo il diploma?

La risposta, ovviamente, non è immediata: c’è chi pensa di iscriversi all’università, chi intraprende la carriera militare, chi cerca di inserirsi nel mondo del lavoro.

Le possibilità sono tante e prendere una decisione può rivelarsi molto difficile.

Se stai pensando di continuare gli studi all’Università e non hai già le idee chiare, potresti sentirti smarrito davanti alla vasta offerta degli Atenei italiani.

Tanti corsi di laurea, percorsi di studio diversi, svariate prospettive lavorative: qual è la tua strada?

In questo articolo proviamo a darti alcuni spunti che potrebbero tornarti utili nella scelta.

Cosa fare dopo il diploma?

La prima cosa che sentiamo di dirti è non prendere decisioni avventate: valuta con calma e lucidità tutte le opportunità, senza farti condizionare dalle idee degli altri.

Scegliere una facoltà solo perché te l’hanno consigliata gli amici oppure perché hai sentito dire che quella laurea ti fa guardagnare di più potrebbe essere un errore.

Rfiletti bene sulle strade che hai davanti, valute le alternative e cerca di prendere una decisione ponderata pensando anche alle possibili conseguenze.

Tra i principali motivi di abbandono dell’Università c’è una scelta sbagliata, o meglio fatta senza pensarci troppo.

Per questo motivo parliamo spesso di scelta consapevole: soltanto una decisione ragionata ti consentirà di esaltare il tuo potenziale nel corso degli studi (e, di conseguenza, nel mondo del lavoro).

In questo periodo che ti separa dal diploma c’è bisogno di un percorso di auto-analisi e auto-valutazione: solo tu puoi conoscere davvero le tue aspirazioni, il tuo potenziale, gli obiettivi che vuoi raggiungere.

Non è una cosa semplice, ma lavorandoci su puoi inquadrare al meglio la situazione.

Come fare una scelta consapevole

Ma come si fa, nel concreto, una scelta consapevole?

Uno dei metodi è farsi le giuste domande

Uno dei metodi per fare una scelta consapevole è farsi le domande giuste.

Mi sento più coscienziosa o disinvolta? Mi reputo un gran faticatore o sono poco volenteroso? Voglio raggiungere subito un’indipendenza economica oppure penso di poter studiare molti anni prima di inserirmi pienamente nel mondo del lavoro?

Questi sono soltanto alcuni esempi di interrogativi da prendere in considerazione per “conoscersi a fondo”.

Un’altra strada è quella di partire dal tipo di diploma che conseguirai: non per fare una scelta scontata (mi diplomo al liceo scientifico, devo fare ingegneria o medicina) che potrebbe essere limitativa, ma al contrario per valutare bene tutte le alternative possibili in funzione delle conoscenze che hai acquisito nel corso dei cinque anni di scuola superiore.

Test di orientamento universitario

C’è un modo per avere delle risposte alle tante domande che ci stiamo ponendo: fare un test di orientamento universitario.

Di cosa si tratta?

Un questionario approfondito, preparato da un team di psicologi, che aiuta ad analizzare vari aspetti della tua personalità e le tue attitudini.

Rispondendo alle domande riceverai un profilo psico-attitudinale completo accompagnato da alcuni consigli sui percorsi di studio più adatti alle tue caratteristiche.

Il questionario è in omaggio con la Guida alla scelta del corso di laurea, ma per farti avere un’idea generale sulla sua composizione puoi accedere gratuitamente a una versione “ridotta”.

Guida alla scelta del corso di laurea

Oltre ad accere gratuitamente alla versione completa e approfondita del questionario di orientamento, con la Guida alla scelta del corso di laurea avrai una panoramica sul mondo universiario e sui percorsi di studio esistenti.

Per ogni corso di laurea, la Guida indica: conoscenze di base che sarebbe utile possedere, piani di studio, sbocchi lavorativi e tante altre informazioni.

In omaggio con il libro, oltre al test di cui abbiamo parlato, troverai una sezione dedicata alle classi di laurea magistrale e soprattutto un’interessante Guida ai test di ammissione.