Test di ammissione 2015, i candidati di quest’anno sono i più fortunati

Dall’anno scorso si è paventata per gli studenti l’ipotesi dell’abolizione del test di ingresso, dalle prime indiscrezioni del ministro ai dibattiti dei presidi degli atenei sull’argomento.
Ma con l’uscita delle date, la delusione e la rabbia degli studenti è stata grande, con tante proteste e continui incontri tra collettivi e ministero.
Eppure il test di ammissione 2015 è tra i migliori test di sbarramento che potessero capitare agli studenti, e qui vi spieghiamo il perché!

Le fortune dei candidati al test di ammissione 2015

Innanzitutto chi affronterà la prova d’ammissione quest’anno lo fa a settembre, e la data non è da sottovalutare. Lo scorso anno, infatti, gli aspiranti medici hanno dovuto affrontare test d’ammissione nel mese di Aprile, con tutte le diffcoltà del caso visto che si ritrovarono a dover studiare, contemporaneamente, sia per l’esame di maturità che per il test di ammissione. Anche per le ammissioni 2015/2016 la data è stata in bilico fino all’ultimo e il rischio di un’anticipazione primaverile del test era concreto: un bel respiro di sollievo deve aver accompagnato la notizia dell’appuntamento fissato per l’8 settembre.

Resta sempre aggiornato, iscriviti alla nostra newsletter!

Non avendo potuto abolire il test, il Ministro almeno ha voluto dargli una rinfrescata, riducendo le tanto temute domande di Logica e cultura generale, aumentando di conseguenza le domande di Chimica e Biologia. Sebbene possa non sembrare un vantaggio, in realtà noi vediamo positivo. Per prima cosa, viene così ridotta la possibilità che al test d’ingresso medicina 2015 possano uscire domande impossibili, come accaduto lo scorso anno in cui i candidati si trovano a dover fare i conti con un illustre quanto semi-sconosciuto agli studenti Noam Chomsky (effetto Cambridge Assessment). Per seconda cosa, perché aumenteranno i quesiti di Chimica e Biologia, materie che si insegnano a scuola, al contrario della temutissima Logica e soprattutto materia più in linea con gli interessi degli aspiranti medici e meno imprevedibili.

Studia per il test di ammissione con Editest!

Infine quest’anno, un po’ forse per l’effetto incertezza, un po’ anche per i test di orientamento psico-attitudinale creati dal Ministero, basta dare un’occhiata ai posti disponibili a medicina per capire che c’è stato un lieve calo rispetto al 2014, così come riportato in numerosi approfondimenti. Quest’anno, infatti, sono 9530 i posti messi a disposizione dalle università per gli aspiranti medici. Circa 400 in meno rispetto allo scorso anno. Contemporaneamente anche gli iscritti al test sono di numero inferiore rispetto agli anni passati. Così non si riducono le possibilità di entrare, con circa 1 posto ogni 6 candidati come nel 2014. Addirittura c’è un miglioramento rispetto al 2013, quando il rapporto candidati/posti disponibili era di 1 a 7.

 

Scritto da Rossella

ARTICOLI CORRELATI:  

 

6 pensieri su “Test di ammissione 2015, i candidati di quest’anno sono i più fortunati

  1. rossella dice:

    daniela, vedi… se lo avete trovato tutti difficile, l’unico risultato è avere una graduatoria con punteggi più bassi. Quindi verranno ammessi candidati con punteggi più bassi rispetto a quelli degli anni precedente.
    La difficoltà non c’entra niente in questo caso. é come i ragazzi che si lamentavano l’anno scorso di aver saputo all’ultimo che il test era ad aprile e di non aver avuto sufficiente tempo per prepararsi: osservazione inutile se ci si fermava un attimo a pensare che erano TUTTI nella stessa situazione. 🙂 Rossella

  2. Emanuele dice:

    Le cose riportate in questo articolo teoricamente hanno anche un senso, ma sono più che sicuro che saranno ben pochi tra quelli che oggi hanno sostenuto il test ad essere d’accordo.
    Non è stato tenuto conto dell’immensa difficoltà del test di quest’anno rispetto agli anni scorsi, ad esempio i quesiti chimica e biologia erano molto complicati; in più mi sembra inutile dire che è un bene l’incremento delle domande di chimica e biologia a discapito di logica siccome tali materie vengono studiate a scuola: quasi tutti gli argomenti (particolarmente di biologia) al liceo non vengono nemmeno trattati.
    Inoltre il fatto che i risultati del test saranno pubblicati il 7 ottobre implica un’ impossibilità di organizzazione per i “fuori sede” che da un giorno all’altro, se entrati, dovranno provvedere a ridosso dell’inizio dei corsi a trovare casa e a trasferirsi.
    Poi volendo girare il dito nella piaga, alcuni quesiti erano così specifici le cui risposte non si possono trovare leggendo il teori-test di Editest (dal quale io mi sono preparato).
    Se questo significa che siamo stati fortunati allora va bene, almeno possiamo essere contenti del fatto che non ci sono stati attentati!

  3. rossella dice:

    Emanuele, era qualche anno che non trovavamo un test di ammissione a medicina “ostico” e posso assicurarti che i commenti a caldo di tutti gli studenti – stanchi e sorpresi da quanto affrontato – sono sempre “negativi”. L’anno scorso era colpa di Gershwin, quest’anno sarà colpa della meiosi forse, ma tutti sono sempre insoddisfatti perchè vorrebbero avere maggiori certezze sul proprio elaborato
    Noi apprendiamo come voi ora i rumors dei nostri intervistati sulla tipologia delle domande (leggi il ns ultimo articolo https://www.ammissione.it/test-ammissione-medicina-2015-le-prime-indiscrezioni/) e quello che possiamo dirvi e che siete tutti nella stessa barca e, se può aiutarvi, mal comune mezzo gaudio.
    Incrociamo le dita per te e per tutti coloro che dedicano del tempo a leggere i nostri articoli e commentarli, e non si fermano ad un titolo. Rossella

  4. Federica dice:

    Ragazzi scusate, qualcuno per caso saprebbe dirmi l’anno scorso con che punteggio si entrava a logopedia e fisioterapia alla Federico II (napoli)?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.