Tecniche per risolvere i quesiti (parte 2) eliminando distrattori deboli

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Nel precedente articolo si era detto che l’utilizzo delle tecniche di test facilita la ricerca della risposta corretta nel momento in cui non si hanno tutti gli strumenti per rispondere al quesito. Nella lezione precedente abbiamo spiegato come manipolare il testo del quesito per rispondere al test in maniera più semplice. In questo articolo vediamo come eliminare le i distrattori deboli, cioè le alternative errate abbastanza “lontane” dalla risposta corretta.

Eliminazione delle alternative errate, cioè dei distrattori deboli

Le tipologie più semplici di alternative errate, cioè i distrattori deboli, possono essere eliminati ragionando sulle proprietà che tali alternative non hanno in relazione a ciò che richiede il testo. Ad esempio, se la domanda richiede una città con un porto l’alternativa città di Perugia è da escludere.

Le principali tecniche per escludere i distrattori deboli sono:

  • Ragionamento per esclusione di doppioni
  • Ragionamento per esclusione di distrattori “poco scientifici”, “poco realistici”o “fuori tempo” in relazione a quello che è richiesto nel testo
  • Esclusione di distrattori per conoscenza parziale della formula o del fenomeno

Ragionamento per esclusione di doppioni

Se in un quesito due alternative esprimono lo stesso concetto o assumono lo stesso valore allora sono entrambe false.

Esempio: Qual è un sinonimo di improcrastinabile?

  1. Veloce
  2. Urgente
  3. Rapido
  4. Efficiente
  5. Attento

Si noti che la 1 e la 3 hanno lo stesso significato, quindi nessuna delle due può essere corretta. La è la risposta corretta.

Fa eccezione, nella tecnica dei doppioni, il caso in cui una sola alternative è falsa e quindi i “quattro doppioni” risultano corretti.

Esempio: Scartare l’intruso: automobile, macchina, motorino, autoveicolo, autovettura

  1. Automobile
  2. Macchina
  3. Motorino
  4. Autoveicolo
  5. autovettura

La 3 è l’unica che non ha un significato né denotativo, né connotativo di automobile.

Ragionamento per esclusione di distrattori “poco scientifici”, “poco realistici” o “fuori tempo” in relazione a quello che è richiesto nel testo

Questa tipologia comprende due sottoclassi:

  • Le alternative troppo semplicistiche nel linguaggio e nella forma
  • Le alternative che non hanno un legame con la domanda

Ad esempio, il nome di un fiume quando la domanda richiede la ricerca di una capitale o un evento fuori contesto storico-letterario o scientifico. Nei test di ammissione nelle domande discorsive, come in genere in biologia, compaiono alternative errate di questo tipo.

Esempio: Dopo la fine della II guerra mondiale gli Stati Uniti consolidarono i propri legami con l’Europa occidentale con un piano di aiuti, il cosiddetto “Piano Marshall”, che era…

  1. un piano per estendere l’influenza degli Stati Uniti sino all’Unione Sovietica
  2. un piano di autostrade dal nord Europa sino alla Sicilia
  3. un piano per dividere l’Europa in “zone di influenza”
  4. un piano di aiuti alle economie europee
  5. un progetto di difesa in funzione antisovietica

Il testo afferma che il piano Marshall è un piano di aiuti e non c’è relazione logica con le risposte 1 e 3. Si può inoltre aggiungere che la risposta 2 è troppo semplicistica. La scelta tra 4 e 5 riguarda ciò che volevano in modo prioritario le nazioni occidentali; il processo di analisi per individuare quale tra queste due alternative sia la chiave appartiene alla sezione “tecniche di ricerca della risposta corretta”, ma risulta implicito che la parola “aiuti” tende ad individuare la come risposta corretta.

Esclusione di distrattori per conoscenza parziale della formula o del fenomeno

Tecnica principalmente relativa alle domande scientifiche. Quando nel caso di quesiti applicativi scientifici non si riesce a ricavare la risposta corretta perché non si ricorda bene la formula , il fenomeno, o si commettono errori nei calcoli, si riescono a scartare diverse alternative conoscendo parzialmente la procedura risolutiva o il valore corretto.

Esempio: Qual è la formula del volume della sfera?

La conoscenza parziale della formula risolutiva prevede di sapere che la sfera è come un cerchio ma in tre dimensioni. Le alternativee 5 sono le uniche che presentano il valore di pigreco. Nessun altra alternativa è moltiplicata per un valore pari a 3,14. Una conoscenza più approfondita permette di comprendere anche che la sfera ha un solo valore significativo, cioè il raggio. Risposta 5.

Nel prossimo articolo analizzeremo alcuni metodi risoluti non analitici di risoluzione dei quesiti.

Esercitati con il nostro manuale “Superare la prova a test” Tecniche e metodi per risolvere test-psicoattitudinali, di logica e di cultura generale di M. Bonora, D. Storti

distrattori deboliRivolto a quanti si trovano ad affrontare una prova di selezione con quiz a risposta multipla,  il libro è suddiviso in due parti:

  1. Nella prima si fa riferimento all’organizzazione dello studio per una prova a test, ai metodi di lettura e di risoluzione delle domande, alla gestione tecnica e tattica della prova.
  2. La seconda parte del testo è dedicata all’applicazione delle tecniche di lettura e di risoluzione dei quesiti: sono infatti risolti e commentati circa 200 test tra quiz sulle abilità linguistiche, quesiti di comprensione dei testi, problemi logico-matematici e test di cultura generale.

Il volume è completato da un software di simulazione mediante cui effettuare infinite esercitazioni on line.

Sfoglia una demo del manuale[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.