Test Veterinaria 2018: ultime esercitazioni prima della prova

test veterinaria

Mentre gli aspiranti medici sono impegnati nel test d’ingresso ai corsi di laurea in Medicina e Odontoiatria, gli aspiranti veterinari sono alle prese con le ultime simulazioni prima della prova, che si svolgerà domani.

Sono 8.136 i candidati che si presenteranno in aula per il test veterinaria 2018, in calo rispetto al 2017, quando arrivarono 8.431 richieste di ammissione. I posti disponibili per l’anno accademico 2018/2019 sono 795, mentre nel 2017 erano 655.

Test veterinaria 2018: la struttura della prova

Come indicato nel decreto Miur, la prova sarà composta da 60 quesiti così suddivisi:

  • 2 quesiti di cultura generale
  • 20 quesiti di ragionamento logico
  • 16 quesiti di biologia
  • 16 quesiti di chimica
  • 6 quesiti di fisica e matematica

Il tempo a disposizione di ogni studente sarà di 100 minuti.

Cosa fare il giorno prima del test?

simulazione collettiva LUISSA meno di ventiquattro ore dall’inizio della prova non ci sono moltissimi margini per incamerare nuove nozioni di teoria: continuare a ripetere ossessivamente potrebbe risultare addirittura controproducente.

L’unica cosa da fare, a parte cercare di rilassarsi per non lasciarsi prendere dal panico, è provare qualche simulazione del test per non perdere il ritmo dell’esercitazione.

 

Hai bisogno di esercitarti? Ecco quello che ti serve:

  • Software di simulazione del test di ammissione: esercitati con una prova tratta dai quiz ufficiali      

PROVA IL TEST

  • Prova ufficiale 2017 risolta e commentata: consulta il test ufficiale assegnato dal Miur per l’anno accademico 2017/2018

SCARICA LA PROVA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.