Come creare un curriculum online

Qualche tempo fa sul nostro blog abbiamo parlato di come creare un curriculum vitae efficace, cercando di raccogliere tutte le informazioni da non trascurare per trasmettere sin da subito una sensazione positiva al recruiter che si troverà a leggere di noi.

In questo articolo, invece, concentreremo la nostra attenzione sulla possibilità di creare un curriculum online, aggiungendo i propri dati in un modello predefinito senza doverlo creare da zero con word o altri programmi

Creare un curriculum online: i vantaggi

Perché creare un curriculum online utilizzando un modello già predisposto?

Ci sono diversi vantaggi:

  • è possibile scegliere tra tantissimi layout e adattarli alle proprie esigenze
  • si può aggiornare facilmente
  • le informazioni sono ottimizzate e si evitano più facilmente errori di presentazione

Inoltre, aspetto assolutamente da non sottovalutare, creando un curriculum ottimizzato aumenta le probabilità di ottenere il lavoro che cerchiamo.

In che modo?

Molte aziende, specialmente quelle più grandi, utilizzano dei software per operare la prima scrematura dei tantissimi curricula che arrivano ogni giorno in risposta alle ricerche di lavoro o spontaneamente.

I software analizzano in prima battuta le parole chiave contenute in un curriculum, quindi è importante avere una struttura ben definita con i termini giusti al posto giusto.

I modelli più comuni

Quando abbiamo detto che attraverso alcuni servizi online è possibile creare un curriculum che risponda alle specifiche esigenze personali, intendevamo dire che non tutti i modelli di curriculum sono uguali e soprattutto non tutti hanno lo stesso obiettivo.

Cosa vuol dire?

Proviamo a spiegarlo analizzando alcune delle tipologie di curriculum più comuni.

Curriculum semplice

A tutti è capitato di inviare un curriculum avendo poche esperienze lavorative (talvolta nessuna) e aver paura di presentare un documento troppo scarno.

Diciamo subito che scelta di aggiungere esperienze “fittizie” con l’unico obiettivo di riempire gli spazi vuoti non è assolutamente consigliabile, perché potrebbe rivelarsi un pericoloso boomerang in sede di colloquio.

Cosa fare in questi casi?

Possiamo utilizzare un modello di curriculum semplice, che metta in risalto il percorso scolastico o universitario, eventuali corsi frequentati o concorsi vinti che siano in linea con il profilo professionale per cui ci si candida.

Curriculum per studenti

Un curriculum ben fatto può essere utile anche a chi frequenta ancora le scuole superiori o l’università e vuole candidarsi, ad esempio, per uno stage.

In questo caso ci viene in soccorso il template di curriculum per studenti, che ci consente di raccogliere le informazioni necessarie senza rischiare di essere fuori focus (come può capitare a volte con il modello di curriculum europeo).

Curriculum per professionisti

Concludiamo il nostro excursus con il modello di curriculum probabilmente più importante: il curriculum per professionisti, indicato per chi ha esperienze lavorative (più o meno consistenti) e vuole metterle in risalto per attirare l’attenzione dei selezionatori di turno.

Come agire in questa situazione?

Innanzitutto dobbiamo individuare un template adatto al settore per il quale ci stiamo candidando, che ci consenta di presentare tutte le informazioni necessarie nel modo più “pulito” possibile.

È inutile creare un curriculum pieno di informazioni superflue soltanto per presentare un documento all’apparenza più ricco: anzi, l’obiettivo deve essere esattamente il contrario.

Presentare, cioè, un curriculum dall’aspetto semplice e immediato, contenente soltanto i dati funzionali al nostro obiettivo (farci notare e, possibilmente, assumere): chi legge deve avere la sensazione di trovare facilmente tutte le informazioni che cerca su un candidato.

In questo modo saremo capaci di aumentare sensibilmente la possibilità di essere ricontattati per un colloquio conoscitivo, dove saremo chiamati a confermare quanto detto nel curriculum (per questo è inutile aggiungere informazioni inventate) e ad ampliare la nostra presentazione rispondendo alle domande del recruiter.

Contenuto sponsorizzato da LeadCareer