Caricare la conoscenza nel cervello. Un futuro possibile?

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Prepararsi per un esame o per un test di ammissione è sempre difficile: devi conciliare vari impegni per riuscire a ottenere il risultato che insegui da tempo. Ma in un futuro lontano forse non sarà così drammatico questo passaggio. Gli scienziati di HRL Laboratories sostengono di aver trovato la soluzione: caricare la conoscenza nel cervello.

Immagini la scena? Ti addormenti con il casco in testa, pieno di cavi e spinotti. Ti svegli e hai tutto chiaro, nessun dubbio all’orizzonte. Forse è un po’ presto per descrivere questo passaggio, ma i ricercatori californiani sono abbastanza sicuri: questa potrebbe essere la soluzione per sviluppare software vicini alla classica tradizione hollywoodiana. I primi test mostrano dei risultati interessanti:

Hanno studiato i segnali elettrici nel cervello di un pilota addestrato e poi hanno implementato le informazioni, tramite stimolazione transcranica a corrente continua, in soggetti alle prime armi (…) i soggetti che hanno ricevuto la stimolazione cerebrale tramite elettrodi implementati sulla testa hanno migliorato le loro abilità di pilotaggio e imparato il compito il 33% meglio del gruppo che non li aveva ricevuti.

Gli scenari sono vasti, senza limiti: si potrebbe usare questo sistema per imparare a guidare, assimilare nuove lingue e – attenzione, attenzione – prepararsi per un esame. O magari per un concorso, perché no. Quindi in futuro saremo esonerati dallo studio? I libri non serviranno più?

Difficile dirlo ora. Questa situazione mi ricorda un po’ la diatriba tra libro cartaceo ed e-book: arriverà il libro elettronico, quindi i volumi classici scompariranno? Le case editrici saranno destinate all’entropia? Nessuno comprerà libri di carta perché tutti avranno il proprio e-book reader?

La verità sta nel mezzo

Le rivoluzioni digitali sono imprevedibili e riescono a mandare in cantina tecnologie solide, solidissime. Pensa alla strada percorsa dalla musica da scaricare online e all’estinzione di vinili, musicassette, CD. Anche il lettore Mp3 è stato archiviato a favore dell’ubiquitus computing: lo smartphone.

Il nostro sogno: avere un unico strumento per fare tutto. Per pagare le bollette, per prenotare un viaggio, per ascoltare la musica e per leggere un libro. Mi immagino un futuro fantastico: dal telefonino accedi a un archivio di conoscenza, paghi con moneta elettronica, colleghi il casco e vai a dormire. Il giorno dopo sei pronto per l’esame.

Quanto tempo risparmiato, quante possibilità in più per raggiungere i tuoi obiettivi. Il libro di carta scompare e i pomeriggi passati sui banchi di scuola o i biblioteca li puoi investire in altro modo. Ma andrà veramente così? Sarà questo il futuro che ci aspetta?

La conoscenza è nel percorso

Non credo che questo futuro sia possibile. Il motivo è semplice: la conoscenza non è data solo dalle nozioni riassunte nei libri, ma anche e soprattutto dalle esperienze vissute per ottenerle.

Un chirurgo è tale non solo per quello che ha studiato ma anche per il percorso vissuto durante gli anni universitari. Senza dimenticare la figura dell’insegnante, dell’individuo che in aula ti lascia la sua esperienza, il suo contributo personale.

studiare sarà inutile

Un mondo in cui la conoscenza viene proposta in pillole digitali rischia di diventare piatto, senza influenze. Senza sfumature individuali. Le case editrici dovrebbero reinventarsi, e trasformare il proprio know how in conoscenza digitale. Sarebbe una rivoluzione, una rivoluzione vera. Ma il libro sopravviverà. Si riprenderà i suoi spazi e troverà altre forme per esprimersi. Come ha sempre fatto e come sempre farà.

Ora però torniamo nel presente

Scenari futuri, fantascienza, conoscenza da inviare nottetempo nel nostro cervello attraverso cavi e spinotti: lo scenario è ancora lontano. Oggi chi deve superare un esame ha ancora bisogno di un insegnante, e di un buon manuale. Sei d’accordo? Secondo te diventerà inutile studiare tra, per esempio, 20 anni? Lascia la tua opinione nei commenti.

Da Edises una gamma completa di pubblicazioni universitarie, scientifiche, infermieristiche e professionali. I manuali sono completi di materiale didattico e di servizi rivolti agli studenti.

Sfoglia il nostro catalogo

caricare la conoscenza nel cervello[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.