Bonus maturità per i test di ammissione e Commissioni: domani arrivano tutti i dati!

Ancora 48 ore di attesa per conoscere i nomi dei commissari esterni della maturità (responsabili anche del valore del nuovissimo “bonus maturità”)  per i 500mila studenti dell’ultimo anno delle superiori e le loro famiglie. Secondo una nota riservata, inviata dal ministero ai direttori scolastici regionali, venerdì 31 maggio le scuole e i provveditorati agli studi potranno consultare le composizioni delle commissioni: docenti esterni e presidenti. A quel punto basteranno pochissime ore per divulgare i nominativi dei componenti esterni delle commissioni esaminatrici  –  i tre membri interni sono già noti agli studenti  –  che fanno tremare ragazzi e genitori.

Per avere la possibilità di consultare le commissioni sul web direttamente occorrerà attendere invece fino a lunedì 3 giugno, quando il ministero dell’Istruzione attiverà sul proprio sito  –   www.istruzione.it  –   il link dedicato alle commissioni.

Con questo atto si avvia il percorso che in meno di tre settimane porterà all’esame. La prima prova scritta, quella di Italiano, è prevista per mercoledì 19 giugno alle 8,30. Il giorno dopo, il 20 giugno, sarà la volta della seconda prova scritta  –  Latino al classico, Matematica allo scientifico e Pedagogia al magistrale  –  e lunedì 24 giugno si procederà con la terza prova scritta, predisposta dalla stessa commissione.

Anche quest’anno le tracce arriveranno alle scuole via internet, col plico online. E per la prima volta il voto finale della maturità (cd. bonus maturità) –  per coloro che otterranno almeno 80 centesimi  –  varrà anche  da 4 a 10 punti  per i test di ammissione alle facoltà a numero chiuso a livello nazionale: Medicina, Odontoiatria, Veterinaria, Architettura e Professioni sanitarie. Che quest’anno partiranno il 23 luglio con gli aspiranti camici bianchi, e a seguire immediatamente dopo con futuri veterinari e architetti. Invece gli aspiranti infermieri avranno ancora un po’ di tempo (sino al 4 settembre) per preparasi ai test di accesso.

 

fonte: la repubblica 29/05/2013