“A scuola di test” Tecniche di test – parte 2

[vc_row][vc_column][vc_column_text]

Nella lezione precedente abbiamo analizzato come manipolare il testo attraverso la schematizzazione delle informazioni presentate, mediante la scomposizione del problema in parti elementari o attraverso la comprensione dei principi risolutivi, svolgendo un esempio più semplice del problema. In questo articolo ci focalizzeremo su come eliminare le alternative errate e scartare i distrattori deboli, cioè le alternative abbastanza “lontane” dalla risposta corretta.

Eliminazione delle alternative errate, cioè dei distrattori deboli

Le tipologie più elementari di alternative errate, cioè i distrattori deboli, possono essere eliminati ragionando sulle proprietà che tali alternative non hanno in relazione a ciò che richiede il testo. Ad esempio, se la domanda richiede una città con un porto l’alternativa città di Firenze è da escludere.

Spieghiamo ora le principali tecniche per eliminare i distrattori deboli:

Ragionamento per esclusione di doppioni 

se un quesito presenta due alternative che esprimono lo stesso concetto o assumono lo stesso valore allora sono entrambe false. Vediamo un esempio similare ad un quiz tratto dal test del 2016

Lanciando contemporaneamente due dadi non truccati, che probabilità vi è di ottenere “nove”?

  • A) 1/12
  • B) 1/9
  • C) 1/8
  • D) 3/36
  • E) 1/6

Le alternative A) e D) affermano la stessa cosa. Questa tecnica in genere non permette di ricavare direttamente la risposta corretta ma di orientare la risoluzione

Per completezza la risposta corretta è la B). In quattro casi su 36 si ottiene nove come somma (3-6; 6-3; 4-5;5-4)

Ragionamento per esclusione di distrattori “poco scientifici”, “poco realistici”o “fuori tempo” in relazione a quello che è richiesto nel testo.

Questa tipo di tecnica prevede di escludere le alternative errate che sono per una serie di motivi “poco plausibili” o addirittura assurde nell’ambito della richiesta del quesito. Vediamo un esempio tratto dal test del 2016

Il piano Marshall:

  • A) fu varato dal Presidente Wilson insieme all’istituzione della Società delle Nazioni
  • B) fu alla base del New Deal
  • C) venne pensato da Hitler per attaccare l’URSS
  • D) indirizzò lo sviluppo urbanistico di Londra
  • E) fu varato dagli USA nel secondo dopoguerra

E’ necessaria una conoscenza sommaria dell’evento, nel caso specifico che è riferito ad un piano di aiuti posteriore alla seconda guerra mondiale.

La A) e la C) vengono subito meno, come la D) che è qualcosa di locale. La scelta rimane tra la B) e la E) e in base alle considerazioni iniziali necessariamente la E) è la chiave

Esclusione di distrattori per conoscenza parziale della formula o del fenomeno

Tecnica principalmente relativa alle domande scientifiche. Quando nel caso di quesiti applicativi scientifici non si riesce a ricavare la risposta corretta perché non si ricorda bene la formula , il fenomeno, o si commettono errori nei calcoli, si riescono a scartare diverse alternative conoscendo parzialmente la procedura risolutiva o il valore corretto. Vediamo un esempio tratto dal test del 2016.

A temperatura costante, se la pressione si dimezza, il volume di un gas perfetto:

  • A) quadruplica
  • B) rimane costante
  • C) si dimezza
  • D) si riduce a un quarto
  • E) raddoppia

Se si ricorda vagamente la relazione, facilmente viene in mente che è di tipo lineare, ovvero se uno si dimezza l’altro o si dimezza o si raddoppia. A questo punto l’alternativa corretta è la C) o la E). La tecnica non permette di trovare direttamente la chiave. Però posso cercare di scrivere la formula e di ragionare in merito. Per completezza: la risposta corretta è la E). Per la legge di Boyle, pressione e volume di un gas perfetto sono inversamente proporzionali, quindi se una delle due dimezza, l’altra raddoppia.

Nel prossimo articolo analizzeremo alcuni metodi risoluti non analitici di risoluzione dei quesiti.

Per una preparazione efficace consulta il catalogo Editest ed esercitati con le simulazioni collettive del test di Medicina.

Buono studio![/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.