corso di laurea in scienze del turismo

Il corso di laurea

Il corso di laurea in Scienze del Turismo (Classe L-15) ha una durata triennale e mira a formare laureati che posseggano un’adeguata conoscenza delle discipline di base economiche, geografiche, antropologiche e sociologiche, nonché delle materie culturali e giuridiche attinenti alle interdipendenze settoriali del mercato turistico. Essi devono possedere una buona padronanza dei metodi della ricerca sociale ed economica e un’adeguata conoscenza della cultura organizzativa dei contesti lavorativi, che assicuri una competenza applicativa e metta in condizione di operare in modo polivalente nelle imprese e nelle amministrazioni attive nel settore; infine i laureati i9n Scienze del turismo devono acquisire le metodiche disciplinari nelle tecniche di promozione e fruizione dei beni e delle attività culturali.

Accesso

I corsi di laurea in Scienze del turismo non sono disciplinati dalla normativa sull’accesso programmato nazionale; nel rispetto, però, del principio dei requisiti minimi, le Università hanno l’obbligo di dichiarare la propria offerta “sostenibile” in base ai criteri di adeguatezza delle strutture e del corpo docente, e dunque possono limitare le immatricolazioni istituendo una prova di ammissione selettiva oppure definire un test di orientamento che non è vincolante per l’iscrizione al corso ma ha il solo scopo di valutare la preparazione iniziale degli studenti. Bisogna, dunque, prendere attenta visione del bando pubblicato dall’Ateneo presso cui ci si vuole iscrivere.

Sbocchi occupazionali

I laureati in Scienze del turismo possono operare in diversi ambiti, oltre a quello strettamente turistico, tra cui l’organizzazione di eventi sul territorio e di attività sociali compatibili con l’ambiente, la comunicazione turistica per il mercato dell’editoria tradizionale e multimediale e negli uffici stampa di enti e di imprese del settore. Tra i principali profili professionali si segnalano l’Addetto all’informazione turistica, che si occupa di assistenza e accoglienza turistica locale, la Guida turistica, il Direttore tecnico di agenzia di viaggi, l’Esperto di comunicazione turistica.

Il mercato del lavoro

Secondo la XXI indagine AlmaLaurea, ad un anno dal titolo:

  • il 41,9% dei giovani laureati in Scienze del Turismo ha un impiego;
  • il 32,2% non lavora e non cerca;
  • il 25,9% non lavora ma cerca

Lo stipendio medio mensile è di 953 euro e il livello di soddisfazione per il lavoro svolto, in una scala da 1 a 10, è di 7,2.