[vc_row][vc_column][vc_column_text]

Il corso di laurea

Il corso di laurea triennale in Servizio Sociale afferente alle Classe L-39 mira fornire una buona padronanza delle discipline di base, dei metodi e delle tecniche utilizzate nel settore dei servizi sociali, insieme a una buona cultura interdisciplinare nel campo sociologico, antropologico, etico-filosofico, giuridico-economico, idonea a promuovere la costruzione di progetti di intervento sociale. Obiettivo del corso è formare figure professionali che abbiano competenze pratiche ed operative nel rilevare e nel trattare situazioni di disagio sociale di singoli gruppi e di comunità.

 

Sei portato per le Facoltà Umanistiche? Scoprilo con un test

Il piano di studi

Attività di base

 

ambito disciplinare settore CFU
Discipline sociologiche SPS/08 Sociologia dei processi culturali e comunicativi
SPS/07 Sociologia generale
18
Discipline giuridiche IUS/09 Istituzioni di diritto pubblico 6
Discipline psicologiche M-PSI/04 Psicologia dello sviluppo e psicologia dell’educazione 6
Discipline politico-economiche-statistiche SECS-S/05 Statistica sociale 9
Discipline storico-antropologiche-filosofico-pedagogiche M-PED/01 Pedagogia generale e sociale 9
Totale Attività di Base: 48

 

Attività caratterizzanti

 

ambito disciplinare settore CFU
Discipline del servizio sociale SPS/07 Sociologia generale 24
Discipline sociologiche SPS/12 Sociologia giuridica, della devianza e mutamento sociale 9
Discipline giuridiche IUS/17 Diritto penale
IUS/01 Diritto privato
12
Discipline psicologiche M-PSI/07 Psicologia dinamica
M-PSI/05 Psicologia sociale
15
Discipline mediche MED/42 Igiene generale e applicata 6
Totale Attività Caratterizzanti 66

 

Attività affini

 

ambito disciplinare settore CFU
Attività formative affini o integrative SPS/07 Sociologia generale
SECS-P/10 Organizzazione aziendale
M-FIL/05 Filosofia e teoria dei linguaggi
18
Totale Attività Affini 18

 

Altre attività

 

CFU
A scelta dello studente 12
Per la prova finale 9
Per la conoscenza di almeno una lingua straniera 3
Abilità informatiche e telematiche 3
Per stages e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali 21
Totale Altre Attività 48

 

TOTALE CREDITI 180

 

Accesso

I corsi di laurea in Servizio sociale non rientrano nella normativa nazionale sull’accesso programmato; tuttavia, nel rispetto del principio dei requisiti minimi, ciascuna Università ha l’obbligo di dichiarare la propria offerta “sostenibile” in base ai criteri di adeguatezza delle strutture e del corpo docente. Ciò significa che i singoli Atenei possono limitare le immatricolazioni istituendo il numero programmato e prevedendo una prova di ammissione selettiva oppure possono istituire una prova di orientamento che non è vincolante per l’iscrizione al corso ma ha il solo scopo di valutare la preparazione iniziale degli studenti. È fondamentale, dunque, prendere attenta visione del bando pubblicato dall’Ateneo presso cui ci si vuole iscrivere.

Sbocchi occupazionali

I laureati in Servizio Sociale potranno svolgere attività professionali in diversi ambiti, quali organizzazioni private nazionali e multinazionali, amministrazioni, enti, organizzazioni pubbliche nazionali, sovranazionali e internazionali, organizzazioni non governative, del terzo settore e imprese. Tali attività saranno svolte in diverse aree: di aiuto nei processi di inclusione sociale, preventivo-promozionali, organizzative, didattico-formative e di ricerca.

Lo sbocco professionale più ambito è quello di Assistente sociale. Per ottenere il titolo professionale è richiesto oltre al possesso della laurea, il superamento dell’esame di stato di abilitazione professionale .

Il mercato del lavoro

Dalla XXI rilevazione AlmaLaurea risulta che, ad un anno dalla laurea triennale, il 48,3% dei laureati in Servizio Sociale si è iscritto ad un corso di laurea di secondo livello.

In particolare:

  • il 25,8% lavora e non è iscritto ad un corso di laurea di secondo livello;
  • l’11,9% lavora ed è iscritto ad un corso di laurea di secondo livello;
  • il 35,4% non lavora ed è iscritto ad un corso di laurea di secondo livello;
  • il 9,6% non lavora, non è iscritto ad un corso di laurea e non cerca;
  • il 17,4% non lavora, non è iscritto ad un corso di laurea di secondo livello ma cerca.

Il guadagno mensile medio è di 790 euro.

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]