Laurea in Scienze Zootecniche e Tecnologie delle Produzioni Animali

Il corso di laurea

Il corso di laurea in Scienze Zootecniche e Tecnologie delle Produzioni Animali mira a formare dei laureati che posseggano conoscenze di base nei settori della biologia,chimica e matematica, competenze di laboratorio e/o aziendali essenziali per operare nei settori di competenza; che conoscano i metodi di indagine specifica indispensabili per la soluzione dei problemi che si potranno presentare nella attività professionale nonchè elementi di patologia generale degli animali, l’epidemiologia delle malattie infettive e parassitarie, i piani di profilassi, la legislazione sanitaria nazionale e comunitaria, la riproduzione animale, i concetti di igiene animale e di sanità e qualità dei prodotti di origine animale, i problemi di impatto ambientale degli allevamenti e dell’industria di trasformazione; infine che siano in grado di operare professionalmente su tutti gli aspetti del sistema zootecnico.

Accesso

I corsi di laurea in Scienze Zootecniche e Tecnologie delle Produzioni Animali non rientrano nella normativa nazionale sull’accesso programmato, tuttavia, nel rispetto del principio dei requisiti minimi, ciascuna Università ha l’obbligo di dichiarare la propria offerta “sostenibile” in base ai criteri di adeguatezza delle strutture e del corpo docente. Ciò significa che ciascuna Università può limitare le immatricolazioni istituendo il numero programmato e prevedendo una prova di ammissione selettiva.

Sbocchi occupazionali

I principali sbocchi occupazionali sono rappresentati da attività professionali in diversi ambiti, quali gestione tecnica, igienica ed economica delle imprese zootecniche, agro-zootecniche, faunistico-venatorie e dell’acquacoltura, nonché degli stabulari e dei sistemi naturali faunistico venatori e dell’acquacoltura; miglioramento qualitativo e quantitativo delle produzioni animali; sanità e benessere degli animali allevati e da laboratorio, igiene e qualità delle produzioni animali, sanità pubblica veterinaria, tecniche laboratoristiche biomediche veterinarie; attività di pianificazione, vigilanza, assistenza e verifica della qualità dei prodotti di origine animale e di quelli di trasformazione.
La professione di zoonomo è esercitata da coloro che sono in possesso del diploma di laurea e della relativa abilitazione all’esercizio professionale, conseguita a seguito del superamento di apposito esame di stato. Per esercitare la professione è necessario iscriversi all’Ordine dei dottori agronomi e dottori forestali nella sezione B dell’albo professionale, settore zoo nomo.
Con la laurea in Scienze delle produzioni animali è anche possibile conseguire l’abilitazione all’esercizio della professione di agrotecnico e perito agrario.

Il mercato del lavoro

Secondo il XXI rapporto AlmaLaurea, ad un anno dalla laurea triennale in Scienze Zootecniche e Tecnologie delle Produzioni Animali:

  • il 28,3% lavora e non è iscritto ad una laurea di secondo livello;
  • il 14,4% lavora ed è iscritto ad una laurea di secondo livello;
  • il 36,2% non lavora ed è iscritto ad una laurea di secondo livello;
  • l’8,4% non lavora, non è iscritto ad una laurea di secondo livello e non cerca lavoro;
  • il 12,6% non lavora, non è iscritto ad una laurea di secondo livello ma cerca.

Il guadagno mensile medio è di 842 euro.