Nuovo Scorrimento delle Graduatorie a Medicina

Mercoledì 21 ottobre verrà pubblicato il secondo scorrimento della graduatoria nazionale per Medicina e Odontoiatria.

Gli scorrimenti e i posti liberi

Dopo la pubblicazione della graduatoria nazionale e, soprattutto, dopo il primo scorrimento del 14 ottobre l’ansia dei candidati è salita alle stelle: molti si domandano se, a pochissimi punti dalla possibilità di essere “prenotati”, riusciranno ad entrare col prossimo scorrimento.
Non mancano anche le speranza di chi, già prenotato, spera in un avanzamento in graduatoria verso sedi più “favorite”, possibilmente verso la prima scelta, lasciando perdere così le cosiddette “migrazioni”. Tutti, comunque, si domandano se lo scorrimento del 21 ottobre sarà abbastanza corposo da permettere un avanzamento sufficiente al loro scopo.

Come già anticipato, i prossimi scorrimenti saranno di entità molto minore fino a quando non ci saranno situazioni che favoriranno i famosi scorrimenti ampi e “improvvisi” che avvengono nel tempo.
Il primo e forse l’unico fattore certo che favorirà questi scorrimenti è relativo a quando ammetteranno al secondo anno di corso i vincitori del concorso di ammissione che provengono da altri corsi di laurea al seguito della convalida dei loro esami precedenti.
Ricordiamo inoltre che quest’anno non verranno riassegnati i posti dei candidati extra comunitari, fattore che va a svantaggio dei candidati comunitari.

L’orario di pubblicazione dello scorrimento

Qualsiasi sarà l’entità dello scorrimento del test di medicina 2015, tutti ci auguriamo che venga reso noto al mattino, permettendo ai candidati di sfruttare anche il giorno della pubblicazione per immatricolarsi. Lo scorrimento del 14 ottobre difatti è stato pubblicato dopo mezzogiorno, mentre le segreterie universitarie erano sul punto di chiudere la giornata lavorativa: chiaramente è salita l’ansia tra i candidati che dovevano procedere all’immatricolazione e che avevano paura di non riuscire a fare in tempo, visti gli orari delle segreterie.
Una  pubblicazione repentina permetterebbe agli studenti di sfruttare per intero i 4 giorni lavorativi a disposizione per immatricolarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.