Fisica per il test di Professioni Sanitarie: la cinematica

fisica test professioni sanitarie 2022 cinematica

Le domande di fisica e matematica nel test Professioni Sanitarie sono 8 su 60: molto spesso gli studenti si concentrano di più sulle altre materie, reputate più importanti e difficili da studiare.

Trascurare fisica e matematica, però, non è assolutamente una buona idea: si tratta di punti che, ai fini della graduatoria, possono fare la differenza e non vanno assolutamente lasciati “per strada”.

In questo articolo analizzeremo un argomento di fisica, la cinematica, commentando un quesito a titolo di esempio.

Fisica Test Professioni Sanitarie 2022: la cinematica

La cinematica studia il moto dei corpi a prescindere dalle cause (forze) che lo determinano.

Nel manuale EdiTEST è presente un capitolo in cui si studia il moto di una particella materiale, cioè di un corpo dotato di massa, che si assume privo di dimensioni. La sua posizione nello spazio può essere descritta in ogni istante mediante la posizione di un punto. Questo concetto è un’utile idealizzazione poiché tutti i corpi reali, comprese le particelle subatomiche, hanno dimensioni finite. Tuttavia, anche oggetti estesi (come per esempio una palla da tennis, un aereo) possono essere trattati come una particella se ci si limita soltanto al loro moto traslatorio o comunque se le loro dimensioni sono trascurabili rispetto alla zona di spazio in cui si muovono.

Quando un corpo muta nel tempo la sua posizione rispetto ad un altro corpo scelto come riferimento (sistema di riferimento), si dice che esso è in moto, altrimenti si dice che è in quiete.

La posizione della particella P nello spazio è individuata dal valore delle sue coordinate xP, yP e zP.

Altre volte è conveniente ricorrere all’uso del formalismo vettoriale e considerare la posizione di P individuata da un vettore r detto raggio vettore o vettore posizione, avente primo estremo coincidente con l’origine del sistema di coordinate e secondo estremo in P.

Questi due metodi di descrivere la posizione di un punto conducono allo stesso risultato. Le componenti di r sono infatti proprio le coordinate xP, yP e zP del punto P.

Per descrivere il moto del punto P è allora sufficiente conoscere in ogni istante il vettore r

Lo studio di un qualsiasi moto nello spazio si può pertanto ridurre allo studio di tre
moti unidimensionali.

Quesito commentato

Due corpi percorrono di moto uniforme e con uguale periodo due circonferenze di raggio r1 e r2 con r1= r2 / 2. Le velocità periferiche sono tali che:

  • A) v1 = 2v2
  • B) v1 = v2
  • C) v1 < v2
  • D) v1 > v2
  • E) v1 = 1/2v2

La risposta esatta è la C.

Test Professioni Sanitarie 2022: come prepararsi

La spiegazione della domanda riportata nel paragrafo precedente è presente nel Manuale EdiTEST Professioni Sanitarie. Il libro può essere acquistato singolarmente o all’interno del Kit completo composto anche da:

In omaggio con il kit:

  • versione e-book del manuale
  • video-lezioni
  • software di simulazione
  • e-book “Superare la prova a test”
kit test professioni sanitarie
ACQUISTA

Simulazione Test Professioni Sanitarie 2022

Vuoi metterti alla prova? Esercitati gratis con la versione demo del simulatore EdiTEST >>