Come sono organizzati i test d’ingresso all’Università

L’esame di maturità 2020 è ancora (relativamente) lontano, ma è già tempo di pensare alla scelta dell’Università.

Alcuni studenti (pochi, in verità) hanno già le idee chiare, ma la maggior parte di essi si sente ancora disorientata davanti alla scelta della strada da seguire dopo il diploma.

Pensando alle domande che riceviamo quotidianamente (in cosa consistono i test d’ingresso all’Università? Sono previsti in tutti gli atenei?), proviamo a tracciare una panoramica generale per aiutarti a fissare alcuni punti importanti.

Test d’ingresso Università: come sono organizzate le prove

Partiamo da un dato fondamentale: non tutti i corsi di laurea prevedono un test di ammissione. Possiamo distinguere i corsi di laurea in tre grandi categorie:

  • ad accesso libero (non è previsto un test di ammissione)
  • a numero programmato locale (l’Università decide autonomamente di somministrare un test di ammissione)
  • a numero programmato nazionale (il test di ammissione viene gestito dal Ministero)

Nel caso dei corsi di laurea ad accesso programmato nazionale il numero e la tipologia di quiz che compongono i test d’ingresso, così come gli argomenti, sono stabiliti ogni anno dal Miur con un apposito decreto.

Negli ultimi anni le prove di Medicina e Odontoiatria, Veterinaria, Architettura e Professioni sanitarie sono state composte da 60 domande (con cinque opzioni di risposta).

Quelle di Scienze della Formazione, invece, da 80 domande (con quattro opzioni di risposta).

I test di ammissione a Medicina e Odontoiatria, Veterinaria e Architettura si svolgono in data unica e sono identici per tutti gli atenei.

Le prove di Professioni Sanitarie e Scienze della Formazione si svolgono in data unica ma sono predisposte autonomamente dalle singole Università (sulla base delle indicazioni del Miur).

In generale i test si svolgono nel mese di settembre (fatta eccezione per le Università private).

Vuoi metterti subito alla prova? Accedi al simulatore gratuito che replica la struttura dei test reali ⇓

Per scoprire le date dei test 2020, consulta il nostro calendario aggiornato.

Argomenti generali

Ovviamente, gli argomenti dei test di ammissione variano a seconda del corso di laurea cui si riferiscono.

Tuttavia, accanto ai quesiti relativi alle discipline che caratterizzano uno specifico corso di studi (matematica o biologia per l’area scientifica, letteratura o storia per quella umanistica, educazione civica o economia per quella economico-sociale ecc…), una parte importante dei test prevede quiz di cultura generale e di logica.

Domande di cultura generale

Le domande di cultura generale riguardano conoscenze acquisite nel tempo e comprendono potenzialmente tutto il sapere umano, ma spesso si riferiscono essenzialmente alle materie scolastica e ad argomenti di attualità sociale e politica.

Inoltre, il grado di approfondimento delle domande di cultura generale non è molto elevato.

Per esempio, in merito alla conoscenza sull’assetto politico-istituzionale del nostro paese, le domande possono riguardare semplici nozioni sulla ripartizione dei poteri e sugli organi che compongono lo stato (a meno che non si tratti di test di ammissione a corsi di laurea di area giuridica).

Nel 2019 il Miur ha stabilito che le domande di cultura generale nei test nazionali saranno ben 12 (l’anno scorso erano soltanto 2).

Per non farti trovare impreparato, scopri il nuovo manuale EdiTEST.

Domande di logica

I quiz di logica sono sempre più diffusi e mirano a testare le capacità di ragionamento dei candidati.

Parliamo quindi di una materia “trasversale”, che riguarda i test di ammissione a tutti i corsi di laurea.

Spesso le domande di logica spaventano gli studenti, ma è bene sapere che esistono delle metodologie di risoluzione dei test che si possono acquisire e perfezionare attraverso lo studio e l’esercitazione costante.

A tal proposito, ti consigliamo il nuovo manuale Superare la prova a test.

Argomenti specifici

Per darti un’idea di come sono organizzati i test d’ingresso all’Università ti riportiamo due tabelle (numero programmato nazionale e numero programmato locale) con l’indicazione delle materie che di solito li compongono.

Tieni presente, comunque, che per i corsi a numero programmato locale le materie possono variare da un ateneo all’altro.

Corsi di laurea a numero programmato (nazionale e locale)Materie del test di ammissione
- Medicina e Odontoiatria
- Veterinaria
- Medicina in Lingua Inglese
- Professioni Sanitarie
- Logica
- Cultura generale
- Biologia
- Chimica
- Fisica
- Matematica
Architettura- Logica
- Cultura generale
- Storia
- Disegno
- Chimica
- Matematica
- Fisica
Scienze della Formazione Primaria- Competenza linguistica e ragionamento logico
- Cultura letteraria, storico-sociale e geografica
- Cultura matematico-scientifica
- Farmacia
- Ctf
- Biologia
- Biotecnologie
- Scienze naturali
- Geologia
- Agraria
- Logica
- Biologia
- Chimica
- Matematica
- Fisica
- Scienze della terra (solo per Geologia)
Scienze motorie- Logica
- Cultura generale
- Biologia
- Chimica
- Matematica
- Fisica
- Sport
Ingegneria, Informatica- Logica
- Matematica
- Fisica
- Chimica
- Inglese
Psicologia- Logica
- Cultura generale
- Biologia
- Chimica
- Matematica
- Fisica
- Inglese
Scienze della comunicazione- Logica
- Cultura generale
- Comunicazione e mass media
- Inglese
Beni culturali- Logica e competenza linguistica
- Cultura generale
- Storia e storia dell'arte
Economia, Economia aziendale- Logica
- Cultura generale
- Matematica
- Inglese

Come prepararsi ai test di ammissione

Per superare un test d’ingresso occorrono:

  • una buona preparazione teorica
  • l’esercitazione continua

Per una preparazione completa ed efficace, scopri i manuali del catalogo EdiTEST.

Non hai ancora deciso quale università frequentare? Scopri la guida alla scelta del corso di laurea

Lascia un commento

Autore

Articoli correlati