Graduatoria della settima simulazione collettiva di Professioni Sanitarie

Come ve la siete cavata con l’ultima simulazione collettiva di Professioni sanitarie? Scopriamolo insieme visionando la graduatoria generale e analizzando un quesito presente nella prova.

Come di consueto ormai da alcuni mesi, vi riproponiamo un quesito contenuto nella prova con cui vi siete esercitati in vista del test di ammissione che si terrà il prossimo 8 settembre, in modo che possiate testare la vostra preparazione su una tipologia di quiz ricorrente nei test Cineca degli ultimi anni ed eventualmente correre ai ripari se vi accorgete di avere delle carenze a riguardo.

Questa volta abbiamo scelto un quesito di Logica ‑ più precisamente di Ragionamento critico – perché è una materia che desta sempre una certa preoccupazione nei candidati. La ragione di ciò risiede nel fatto che mentre le domande delle altre materie riguardano un sapere nozionistico che è stato già (o può essere sempre) acquisito, la Logica testa l’attitudine al ragionamento, che viene considerata dalla maggior parte delle persone come una sorta di dote naturale che non tutti possiedono: si tratta, a nostro avviso, di un giudizio del tutto errato, poiché è possibile, infatti, mediante l’esercizio migliorare le proprie prestazioni e apprendere una metodologia applicabile alla soluzione delle varie tipologie di quesiti.

Il quiz su cui ci soffermeremo è incentrato sulle cosiddette Relazioni di parentela: viene richiesto cioè di ricavare il rapporto di parentela tra due o più soggetti a partire da alcune premesse. Di seguito il quesito contenuto nella simulazione:

Tiziano è il fratello di Lanfranco; Lanfranco è il figlio di Leandro; Leandro è il papà di Simona; Fabio è il figlio di Lanfranco. Da tali informazioni è possibile dedurre che:

  • A) Leandro è zio di Fabio
  • B) Fabio è lo zio di Simona
  • C) Simona è sorella di Tiziano
  • D) Fabio e Tiziano sono fratelli
  • E) Fabio e Simona sono fratelli

La difficoltà di questo tipo di quesiti, che a una prima lettura può sembrare piuttosto grande, può essere senza dubbio attenuata se si costruisce uno schema in cui rappresentare le informazioni contenute nella traccia come di seguito:

Come si vede dallo schema Leandro è il papà di Lanfranco e Simona che sono dunque fratelli. Poiché nella traccia si dice che Tiziano è fratello di Lanfranco ne consegue che Simona è anche sorella di Tiziano, affermazione che corrisponde alla risposta C.

Facendo sempre riferimento allo schema è, inoltre, possibile escludere con una certa facilità tutte le altre alternative:

“Leandro è zio di Fabio”: è sicuramente errata in quanto Leandro risulta essere il nonno di Fabio poiché è il padre di Lanfranco che a sua volta è il padre di Fabio;

“Fabio è lo zio di Simona” e “Fabio e Simona sono fratelli”: entrambe le opzioni sono da scartare perché Fabio è il figlio di Lanfranco che è il fratello di Simona; Simona e Fabio sono dunque rispettivamente zia e nipote;

“Fabio e Tiziano sono fratelli”: Tiziano è il fratello di Lanfranco che è il padre di Fabio, dunque Tiziano e Fabio sono rispettivamente zio e nipote.

Settima simulazione collettiva test professioni sanitarie 2020

Hanno partecipato alla settima simulazione 295 studenti: il punteggio più alto è stato di 82,4.

Per sapere come ti sei posizionato, consulta la graduatoria (potrai visualizzare anche la prova corretta cliccando sul tasto “Correttore”).

Come prepararsi alle domande di logica

All’interno degli EdiTEST Professioni Sanitarie vengono affrontate tutte le materie oggetto del test, logica compresa.

Se hai bisogno di approfondire esclusivamente lo studio dei quesiti di logica, ti invitiamo a consultare il catalogo dei volumi specifici.

Per maggiori informazioni su come affrontare le domande di logica leggi il nostro approfondimento.

Simulatore gratuito

In omaggio con i volumi di logica troverai un software di simulazione che ti consente di esercitarti online tutte le volte che vuoi.

Per scoprire com’è strutturato il simulatore prova la versione demo gratuita.

simulazioni test ammissione ESERCITATI

Lascia un commento