Come scegliere l’Università giusta ed evitare ripensamenti

Nei giorni scorsi AlmaDiploma e il Concorzio Interuniversitario AlmaLaurea hanno tracciato il Rapporto 2020 sulla Condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria di secondo grado. L’indagine mira ad analizzare le scelte formative e lavorative compiute dai diplomati a un anno e a tre anni dal titolo.

Ne viene fuori, tra i tanti, un elemento che a noi sta particolarmente a cuore: l’importanza dell’orientamento per fare una scelta ponderata che non lasci spazio a futuri ripensamenti.

Secondo l’indagine, infatti, per il 15,3% dei diplomati (a un anno dal titolo) la scelta universitaria non si è rivelata soddisfacente: alcuni abbandonano gli studi già al primo anno, altri cambiano indirizzo.

Vediamo nel dettaglio alcuni dati rilevanti venuti fuori dall’analisi che possono aiutarci a capire come scegliere l’Università adatta alle proprie aspirazioni.

Rapporto AlmaDiploma 2020: i dati più importanti

L’indagine condotta da AlpmaDiploma e AlmaLaurea coinvolge quasi 90mila studenti di tutta Italia, contattati singolarmente per valutare le scelte fatte dopo il diploma.

Ne viene fuori che:

  • si iscrivono all’università soprattutto i liceali
  • tra gli iscritti all’Università nel 2018, il 51,4% si dedica soltanto allo studio, il 15,5% lavora anche
  • la quota di diplomati che studiano soltanto è più alta tra i liceali (66,4%) rispetto ai colleghi del tecnico (38,6%) e del professionale (19,2%)
  • l’iscrizione all’Università è favorita in contesti socio-economici e culturali più “favoriti”

Scelta Universitaria: e se poi te ne penti?

Come abbiamo anticipato nell’apertura del nostro articolo, il 15,3% dei diplomati intervistati si è ritenuto insoddisfatto del percorso di studi intrapreso: di questi, il 6,6% ha abbandonato gli studi, mentre l’8,7% ha cambiato ateneo o corso di laurea.

Tra i motivi principali del cambiamento di corso ci sono due che ci interessano particolarmente:

  • insoddisfazione rispetto alle aspettative iniziali (motivo per il quale insistiamo sugli approfondimenti di Orientamento alla scelta)
  • possibilità di accedere a un corso di laurea al quale non si era riusciti ad accedere l’anno prima (si pensi ai tantissimi studenti che non riescono a superare subito lo scoglio, tanto per fare l’esempio più lampante, del test di Medicina).

Come scegliere l’Università giusta?

Adesso veniamo al nocciolo della questione: cosa fare dopo il diploma? Se sei ancora “al buio” non farti prendere dal panico: è una scelta importante, che va ben ponderata e non è affatto semplice.

In questo caso è fondamentale guardare “dentro sé stessi”, capire realmente quali sono le proprie attitudini, scoprire di più sulle proprie aspirazioni: in poche parole bisogna provare a rispondere alle domande “chi sono? cosa voglio fare da grande?” (roba semplice, penserai).

Per andare incontro a chi come te si trova in una situazione di confusione totale abbiamo pensato di creare una piccola Guida alla scelta del corso di laurea (disponibile sia in formato cartaceo, sia in formato ebook).

guida orientamento universitarioIl libro è diviso in quattro parti:

  1. descrizione dettagliata di come funzionano e sono organizzate le Università, come è strutturato il ciclo di studi universitario, quali e dove sono gli Atenei italiani, pubblici e privati, come si accede ai corsi di laurea, in che cosa consistono i test di ammissione e come affrontarli;
  2. classi di laurea triennali e magistrali e sbocchi occupazionali. Grazie a una serie di tabelle di facile consultazione è possibile individuare immediatamente quali sono le materie di studio definite per ogni classe, in quali Atenei sono attivati i corsi che vi afferiscono e se è previsto o meno il test di ingresso;
  3. rapporto tra la laurea e il mercato del lavoro con i più recenti dati statistici sull’occupabilità dei laureati;
  4. opportunità che offre l’istruzione superiore non universitaria tra cui le istituzioni AFAM (Accademie di Belle Arti e Conservatori) e le Accademie e le Scuole militari.

Inoltre in omaggio con il libro c’è un interessante test di orientamento psico-attitudinale in grado di fornirti un profilo attitudinale completo e una serie di consigli preziosi per fare la scelta giusta.

ACQUISTA ORA

Per approfondire il nostro progetto di orientamento universitario, vai alla pagina dedicata.

Lascia un commento