Le domande di logica nei test di ammissione all’Università

Come abbiamo avuto modo di vedere in un precedente articolo, tra i principali protagonisti dei test di ammissione all’Università ci sono le domande di logica (oltre a quelle di cultura generale).

Le materie oggetto di un test d’ingresso, soprattutto per quanto riguarda gli argomenti principali di un percorso di studi specifico, variano a seconda del corso di laurea.

I quesiti di logica e cultura generale, invece, sono (quasi) sempre comuni a tutte le prove.

In questo articolo cercheremo di approfondire il “problema” delle domande di logica riportando alcuni esempi.

simulazioni test ammissione

Logica Test ammissione: tipologia di domande

I quiz di logica mirano a verificare le capacità di ragionamento e le “attitudini logiche” dei candidati.

Non è una materia per la quale si può studiare la “teoria”, bensì è necessario effettuare tantissime esercitazioni e magari scoprire le tecniche di risoluzione esistenti.

Per approfondire, scopri il manuale Superare la prova a test.

È possibile distinguere 4 tipologie fondamentali di domande di logica:

  • logica verbale
  • ragionamento critico
  • logica numerica
  • ragionamento astratto

Facendo riferimento ai test assegnati negli ultimi anni, vediamo insieme un esempio per ogni tipologia.

Logica verbale

Le domande di logica verbale si basano principalmente su relazioni tra associazioni e parole, individuazione di sinonimi e contrari, anagrammi, interpretazione di brani.

Ecco un esempio:

Quali tra i termini proposti completano correttamente la seguente proporzione?
Tentennare : X = prostrare : Y

A. X = titubare Y = rianimare
B. X = dubitare Y = corroborare
C. X = scampanellare Y = stancare
D. X = indugiare Y = rinvigorire
E. X = vacillare Y = abbattere

In questo caso la risposta corretta è X = vacillare, Y = abbattere.

Infatti, la relazione esistente tra i termini del primo membro della proporzione è identica a quella che intercorre tra
i termini del secondo: tentennare e vacillare sono tra loro sinonimi così come prostrare e abbattere.

Ragionamento critico

I quesiti di ragionamento critico chiedono di interpretare degli enunciati e trarne delle conclusioni tramite ragionamento deduttivo (ad esempio sillogismi, implicazioni
logiche) o per essere risolti presuppongono un ordinamento dei dati in base a uno o più criteri (ad esempio stabilire una relazione di parentela oppure l’ordine di età/altezza/peso dei componenti
di una famiglia o di un gruppo di amici).

Vediamo un esempio:

– Tutti i gli ingegneri sono precisi
– Luca è appassionato di giardinaggio
– Tutti gli appassionati di giardinaggio sono precisi
Quale delle seguenti affermazioni sarà sicuramente vera?

A. Luca è un ingegnere
B. Chi è appassionato di giardinaggio non può essere un ingegnere
C. Luca è preciso
D. Tutti gli ingegneri sono appassionati di giardinaggio
E. Tutti i precisi sono appassionati di giardinaggio

Per risolvere questo quesito, bisogna innanzitutto scartare le opzioni che forniscono informazioni che non sono verificabili sulla base dei soli dati
riportati nel quesito: “Luca è un ingegnere”, “Chi è appassionato di giardinaggio non può essere un ingegnere”, “Tutti gli ingegneri sono appassionati di giardinaggio”, sono tutte alternative che non possono essere valide dal momento che nessun elemento della traccia ci autorizza a giungere a una di queste conclusioni.

L’alternativa “Tutti i precisi sono appassionati di giardinaggio” è del tutto inammissibile, infatti il rapporto di inclusione è inverso (tutti gli appassionati di giardinaggio sono precisi
e non viceversa!), quindi va scartata.

L’unica risposta sicuramente vera che può essere dedotta dal quesito è “Luca è preciso”: infatti se Luca è appassionato di giardinaggio e tutti gli appassionati di giardinaggio sono precisi, ne consegue che anche lui è preciso.

Logica numerica

I test di logica numerica sono volti a valutare capacità di ragionamento, abilità di calcolo mentale e intuito logico-matematico.

Sono spesso presenti nei test di ammissione e (spesso) richiedono una semplice attitudine al calcolo.

Vediamo un esempio:

Individuare, tra le alternative proposte, il numero che completa correttamente la seguente successione:
53, …, 71, 80, 89

A. 63
B. 62
C. 65
D. 64
E. 66

Nel quiz proposto come esempio si nota che ciascun numero della successione si ottiene sommando 9 al numero precedente: difatti 71 + 9 = 80, oppure 80 + 9 = 89.

Pertanto si ha anche che 53 + 9 = 62 oppure che 62 + 9 = 71.

Da tale ragionamento si deduce che la risposta esatta è “62”.

Ragionamento astratto

I quiz di ragionamento astratto sono misure non verbali delle abilità cognitive che rilevano se e quanto un soggetto è in grado di eseguire un ragionamento semplice o complesso di fronte a materiale stimolo, che può essere costituito da figure geometriche, disegni di diversa forma, diverso orientamento spaziale, diversi elementi componenti o altre caratteristiche atte a differenziare le varie componenti.

Nella sequenza proposta qual è la figura da scartare?

Osservando le figure noterete che le figure E, A, B, D hanno rispettivamente 4, 5, 6, 7 lati, mentre la figura C ne ha nove, quindi rappresenta l’intruso della serie e va scartata.

Test di logica: come prepararsi

Come te la cavi con le domande di logica?

Se hai bisogno di un supporto, scopri il manuale EdiTEST di Logica.

Il volume contiene nozioni teoriche ed esercizi commentati.

Per una preparazione completa ai test di ammissione ai corsi di laurea a numero chiuso, sfoglia il catalogo EdiTEST.

Lascia un commento

Autore

Articoli correlati