Moderatori: vigio, mylina, canary 86



La mia esperienza di studente "anziano".

Nuovo Topic  Rispondi
Autore Messaggio
s-m-n
Membro Junior
Membro Junior


Registrato: 26/03/08 22:16
Ultimo login: 15/06/12 15:21
Messaggi: 64
Localitą: ROMA-La Sapienza
Corso: Medicina e Chirurgia

Messaggio Inviato: Lun Giu 28, 2010 4:30 pm
    Oggetto: 
La mia esperienza di studente "anziano".

Salve a tutti!


Io sono uno dei tanti studenti di medicina che hanno iniziato "tardi": ho già una prima laurea in Ingegneria (presa ormai nel secolo scorso!) e dopo tanti dubbi e incertezze, all'età di 33 anni, ho deciso di riprendere gli studi.


Gestisco da tempo anche un blog in cui - tra tante cose - parlo anche di questa seconda laurea e delle mie esperienze universitarie. Di recente ho messo online una sorta di post "riepilogativo", in cui ho raccontato brevemente come sono andati questi primi due anni di studi, a partire dal test di ammissione fino a quello che (penso) mi aspetterà nel prossimo futuro.


Visto che su questo forum mi capita spesso di leggere messaggi di persone che - come lo sono stato io a suo tempo - sono più grandi della media degli altri studenti e si trovano nel dubbio se riprendere gli studi o meno, ho deciso di condividere queste mie esperienze anche con voi, sperando davvero di essere di aiuto a qualcuno.


Il post in questione lo trovate qui:


http://www.simonenavarra.net/2010/06/seconda-laurea-in-medicina-due-anni.html


Per qualsiasi commento, domanda o considerazione aggiuntiva, sentitevi liberi di commentare nello stesso link che ho indicato, oppure direttamente qui sul forum.


Grazie a tutti (specialmente allo staff di Ammissione.it) e a presto!


Simone

Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Azzurrilla
Membro Junior
Membro Junior


Registrato: 04/02/10 17:08
Ultimo login: 11/07/11 14:05
Messaggi: 77
Localitą: FOGGIA
Corso: Fisioterapista

Messaggio Inviato: Mar Giu 29, 2010 10:56 am
    Oggetto: 
Ciao Simone!

Ti leggo dall'anno scorso, ormai e ti scrissi qualche mese fa...


Anch'io sono una "vecchietta", ho 29 anni e mi sono laureata ben 6 anni fa in lettere...figurati...


Alla fine ho preso la tanto sofferta decisione: parteciperò alla selezione per Medicina dopo una preparazione che mi vede studiare o la mattina presto prima di andare a lavorare o la sera tardi al ritorno dal mio lavoro full full full time. Wink


Ovviamente nonostante l'ottima preparazione che ho avuto alle superiori non ricordo nulla di nulla: è stata questa per me la prima cosa spiazzante...è triste vedere che non ricordi nemmeno la millesima parte di ciò che sapevi e/o facevi brillantemente molti anni prima...Undecided


Poi la seconda cosa spiazzante è vedere che chi parteciperà al concorso con te ha + di 10 anni in meno di te e sa + cose di te...ho creduto di essere affetta da Alzheimer!


Poi inizi a studiare, tra le 2000 altre cose che hai da fare (il lavoro, una casa da tirare avanti, il ragazzo da non dover trascurare, i cani da dover mantenere, la necessità di farti vedere bene dai genitori che se no si preoccupano, ecc.) e pensi: "Non ce la farò mai". Ma poi scatta l'orgoglio: ero io quella che qualche anno fa si è diplomata con massimo, si è laureata col massimo ecc ecc, perchè non provare perlomeno a migliorare una preparazione che può solo migliorare? E allora le mie priorità sono cambiate, col sostegno delle persone che amo e mi amano. Non ho + sensi di colpa nel fare qualcosa che molti pensano sia pazzo ed egoista.


E allora piano piano ti accorgi che non è che sei scema, sei solo fuori allenamento. Inizi a capire le cosa + agevolmente e inizi ad acquistare fiducia in te stessa. Ho imparato a fare tesoro del mio tempo, così durante la mia pausa pranzo mangio davanti ad una mia collega ingegnera che mi spiega cosa sono i massimi ed i minimi (bleah!) e la sera mentre porto i cani a fare i bisogni faccio gli esercizi su una panchina...la mattina mi sveglio prima per poter tornare dal lavoro ad orari umani...


Comunque vada sono soddisfatta di me e nonostante i sacrifici credo che la mia vita sia migliorata in questi mesi. Cosa c'è di meglio di sentirsi liberi di fare ciò che si vuole? Però se passassi starei meglio!Tongue out


Un caro saluto,


Az


 

Torna in cima
Profilo Messaggio privato
s-m-n
Membro Junior
Membro Junior


Registrato: 26/03/08 22:16
Ultimo login: 15/06/12 15:21
Messaggi: 64
Localitą: ROMA-La Sapienza
Corso: Medicina e Chirurgia

Messaggio Inviato: Mar Giu 29, 2010 1:50 pm
    Oggetto: 

Ciao!


Secondo me, tra tante cose, ne hai detta una davvero importante: sono soddisfatta di me.


Ecco, anche io sono soddisfatto. E' vero che è un grosso impegno, lavoro, fatica e perché no anche grandi rotture di scatole e forse anche delusioni. Però mi sento meglio adesso, e credo che questa sia una sensazione comune a tutti quelli che provano a fare qualcosa. Non solo chi studia e chi è più o meno giovane, dico che secondo me è un normale atteggiamento "umano" nel sentirsi realizzati nell'inseguire le proprie passioni.


Credo che le persone andrebbero spinte il più possibile almeno a provare a realizzare quello che sentono. Invece a volte pare che tutto tenda un po' a convincerti che è meglio restare fermi al proprio posto. Non lo so, forse sto partendo un po' troppo per la tangente... ^^


Grazie del tuo messaggio, un abbraccio.


Simone

Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
medtomed
Amico del Forum
Amico del Forum


Registrato: 11/06/09 16:39
Ultimo login: 02/07/10 10:12
Messaggi: 273
Localitą: BARI
Corso: Veterinaria

Messaggio Inviato: Mar Giu 29, 2010 2:25 pm
    Oggetto: 

i miei complimenti simone

Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic  Rispondi



(Pagina 1 di 1)   
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi