Il corso di laurea

I corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Farmacia e Farmacia Industriale hanno una durata di 5 anni. Le attività formative sono:

  • discipline matematiche, fisiche, informatiche e statistiche
  • discipline biologiche
  • discipline chimiche
  • discipline chimico-farmaceutiche e tecnologiche
  • discipline biologiche e farmacologiche

Alla fine del corso di studi i giovani laureati saranno in possesso della preparazione scientifica, teorica e pratica, necessaria per esercizio della professione di farmacista o per operare come esperto del farmaco e dei prodotti per la salute.

I corsi di laurea magistrale della classe comprendono un tirocinio professionale di almeno sei mesi presso una farmacia aperta al pubblico o in ospedale, sotto la sorveglianza del servizio farmaceutico. Il tirocinio dovrà essere svolto durante il quinto anno per gli studenti di Farmacia e successivamente alla laurea per gli studenti del corso di Chimica e tecnologie farmaceutiche (CTF).

Scienze biologiche, biotecnologie o farmacia: qual è la scelta migliore? Scoprilo con un test

Il piano di studi

Attività di base

 

ambito disciplinare settore CFU
Discipline Matematiche, Fisiche, Informatiche e Statistiche MAT/04 Matematiche complementari
FIS/07 Fisica applicata (a beni culturali, ambientali, biologia e medicina)
15
Discipline biologiche BIO/16 Anatomia umana
BIO/13 Biologia applicata
BIO/09 Fisiologia
30
Discipline chimiche CHIM/06 Chimica organica
CHIM/03 Chimica generale ed inorganica
CHIM/01 Chimica analitica
30
Discipline Mediche MED/07 Microbiologia e microbiologia clinica
MED/04 Patologia generale
15
Totale Attività di Base: 90

 

Attività caratterizzanti

 

ambito disciplinare settore CFU
Discipline Chimiche, Farmaceutiche e Tecnologiche CHIM/10 Chimica degli alimenti
CHIM/09 Farmaceutico tecnologico applicativo
CHIM/08 Chimica farmaceutica
78
Discipline Biologiche e Farmacologiche BIO/15 Biologia farmaceutica
BIO/14 Farmacologia
BIO/10 Biochimica
54
Totale Attività Caratterizzanti 132

 

Attività affini

 

ambito disciplinare settore CFU
Attività formative affini o integrative MED/42 Igiene generale e applicata
BIO/14 Farmacologia
BIO/09 Fisiologia
15
Totale Attività Affini 15

 

Altre attività

 

CFU
A scelta dello studente 12
Per la prova finale 16
Per la conoscenza di almeno una lingua straniera 2
Ulteriori conoscenze linguistiche 3
Per stages e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali 30
Totale Altre Attività 63

 

TOTALE CREDITI 300

 

Accesso

I corsi di laurea in Farmacia non rientrano nella normativa nazionale sull’accesso programmato, tuttavia ciascuna Università ha l’obbligo di dichiarare la propria offerta potenziale “sostenibile”. Ciò significa che ciascuna Università può limitare le immatricolazioni prevedendo lo svolgimento di una prova di ammissione con finalità selettive.

Sbocchi occupazionali

Il farmacista è un operatore dell’area sanitaria che, con le sue competenze multidisciplinari (chimiche, biologiche, farmaceutiche, farmacologiche, tossicologiche, legislative e deontologiche) oltre a contribuire al raggiungimento degli obiettivi definiti dal SSN, risponde adeguatamente alle mutevoli esigenze della società in campo sanitario.

Dopo il conseguimento della laurea magistrale e lo svolgimento del tirocinio professionale semestrale, per esercitare la professione è necessario conseguire l’abilitazione professionale sostenendo l’esame di Stato. Gli esami di Stato si svolgono ogni anno in due sessioni. Inoltre, dopo il conseguimento della laurea magistrale i laureati possono scegliere di proseguire gli studi accedendo a una scuola di specializzazione.

Ulteriori sbocchi professionali, oltre al farmacista, possono essere il ricercatore farmaceutico e l’informatore scientifico del farmaco.

Il mercato del lavoro

Secondo la XXI indagine AlmaLaurea, a un anno dal conseguimento della laurea in Farmacia e Farmacia Industriale:

  • il 60,2% dei laureati ha già un impiego;
  • il 19,6% non lavora e non cerca;
  • il 20,2% non lavora ma cerca.

Il guadagno medio netto mensile è di 1.302 euro, in rialzo rispetto all’indagine dello scorso anno.