Test Scienze Politiche 2019: come prepararsi

I corsi di laurea in Scienze Politiche e delle relazioni internazionali (classe L-36) non rientrano nella normativa sull’accesso programmato nazionale, ma molte Università ricorrono comunque al test di ammissione.

Generalmente, gli atenei che prevedono un test d’ingresso si rivolgono al Cisia per la formulazione e la somministrazione della prova.

Vediamo quali sono gli argomenti da studiare.

Scienze Politiche: le Università che prevedono il test

Secondo quanto riportato dal portale Universitaly, le Università che nell’ultimo anno accademico hanno attivato un corso di laurea in Scienze Politiche con test di ammissione sono le seguenti:

  • Forlì e Bologna – Università degli Studi di Bologna
  • Rende – Università degli studi della Calabria
  • Catania
  • Università degli Studi di Milano
  • Trento
  • Gorizia – Università degli studi di Trieste
  • Saint Cristophe – Università degli studi della Val d’Aosta

Per le comunicazioni ufficiali riguardanti l’anno accademico 2019/2020 rimandiamo ai bandi pubblicati sui siti delle Università.

Test Scienze Politiche: gli argomenti oggetto delle prove

Il test d’ingresso somministrato da molte Università per il corso di laurea in Scienze Politiche è il TOLC-E del Cisia.

Il test è così strutturato:

  • 13 domande di logica
  • 10 domande di comprensione verbale
  • 12 domande di matematica

Al termine della prova è previsto un test facoltativo di lingua inglese (30 domande).

Le Università che non fanno ricorso al Cisia prevedono comunque test di ammissione che si basano più o meno sugli stessi argomenti.

Se vuoi saperne di più sui test del Cisia, leggi il nostro approfondimento.

Come prepararsi al test Scienze Politiche

Hai deciso di iscriverti ad un corso di laurea in Scienze Politiche?

Devi sostenere un test di ammissione?

Preparati con i volumi EdiTEST:

I volumi sono disponibili anche all’interno del Kit Completo.

Lascia un commento

Autore

Articoli correlati