Lauree Economiche: le differenze tra i corsi di Laurea

Il MIUR riconosce 3 Classi di Laurea in ambito economico. Per scoprire le differenze, consulta le schede di presentazione, complete degli sbocchi professionali.

Scienze dell’Amministrazione e dell’Organizzazione

Il corso di laurea in Scienze dell’Amministrazione e dell’Organizzazione mira a formare laureati che posseggano conoscenze di metodo e di contenuto culturale, scientifico e professionale per la formazione giuridica, economica, politico-istituzionale, organizzativa e della sicurezza nel campo delle amministrazioni pubbliche, nazionali ed internazionali, e in quello delle organizzazioni complesse, nonché delle politiche di pari opportunità; possedere inoltre conoscenze metodologiche e culturali multidisciplinari idonee a formare figure professionali capaci di interpretare efficacemente il cambiamento e l’innovazione organizzativa nelle amministrazioni, ed essere in grado di assistere le istituzioni pubbliche, le organizzazioni private d’impresa e di servizi e quelle del terzo settore nelle attività di progettazione ed implementazione di iniziative finalizzate a promuovere lo sviluppo economico, sociale e civile delle comunità.
Sbocchi Occupazionali
Il corso di laurea in Scienze dell’Amministrazione e dell’Organizzazione prevede sbocchi occupazionali e attività professionali nelle amministrazioni pubbliche (centrali e locali), nelle imprese, nelle organizzazioni private e nel terzo settore. Appartengono al campo delle Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione alcune attività professionali quali, ad esempio, il Funzionario della Pubblica Amministrazione (previo superamento di concorso) oppure l’amministratore di servizi pubblici e imprese sociali.

Seguici su Facebook per essere sempre aggiornato sulle lauree economiche!

Scienze dell’economia e della gestione aziendale

La formazione in Scienze dell’economia e della gestione aziendale prevede un primo livello, costituito dalle lauree triennali che forniscono ai laureati una preparazione culturale e professionale di base, affinchè siano capaci di analizzare e interpretare criticamente le strutture e le dinamiche di comportamento delle aziende, e di assumere ed attuare decisioni efficienti ed efficaci. Al termine del corso, i giovani laureati devono aver acquisito le conoscenze fondamentali nei vari campi dell’economia e della gestione aziendale, nonché i metodi e le tecniche della matematica applicata alla finanza e alle decisioni aziendali e della statistica; devono acquisire conoscenze giuridiche istituzionali e specialistiche nell’ambito del diritto commerciale, oltre che nei vari ambiti della gestione delle imprese, delle istituzioni finanziarie e degli enti pubblici e no-profit. Si potrà poi accedere al secondo livello di formazione, con una laurea magistrale di durata biennale in Finanza, Relazioni internazionali, Scienze dell’economia, Scienze della comunicazione pubblica d’impresa e pubblicità, Scienze della politica, Scienze delle P.A., Scienze economiche per l’ambiente e la cultura, Scienze economico-aziendali, Sociologia e ricerca sociale, Studi europei.
Sbocchi Occupazionali
Il corso di laurea ha l’obiettivo di formare persone in grado di intraprendere la carriera di manager, o di consulente, nell’area dell’amministrazione, del controllo di gestione e della finanza in imprese o altre organizzazioni. Si rivolge a chi desidera acquisire competenze relative all’analisi economica e finanziaria della gestione aziendale con particolare riferimento ai processi decisionali. Si persegue l’obiettivo dello sviluppo di competenze tipiche del management e del marketing, intese come base per l’avvio di una carriera nell’ambito della direzione aziendale. Il corso prepara alle professioni di responsabile del customer care, analista di sistema, analista finanziario di impresa e project manager.

Preparati al test di ammissione in area economica con Editest!

Scienze economiche

Il corso di laurea in Scienze economiche mira a formare laureati che dispongano di tutti gli strumenti necessari per svolgere ruoli attivi nei processi decisionali di carattere economico o che abbiano ripercussioni di natura economica. L’obiettivo formativo specifico del corso di studi è di fornire tali strumenti attraverso la conoscenza delle teorie, delle tecniche di analisi quantitativa e dei riferimenti istituzionali più aggiornati. La formazione in Scienze economiche prevede un primo livello, costituito dalle lauree triennali che forniscono ai laureati una preparazione culturale e professionale di base, affinchè siano capaci di effettuare analisi interpretative, previsive e prescrittive riguardanti i fenomeni economici a livello di paese, di mercato, di industria e di impresa, con un particolare interesse al contesto istituzionale e sociale. Si potrà poi accedere al secondo livello di formazione, con una laurea magistrale di durata biennale in Finanza, Relazioni Internazionali, Scienze dell’economia, Scienze della politica, Scienze delle P.A., Scienze economiche per l’ambiente e la cultura, Scienze economico-aziendali, Sociologia e ricerca sociale.
Sbocchi Occupazionali
l laureato in Scienze economiche potrà ambire a ruoli nella sfera della produzione e dei servizi in cui sia richiesta capacità di analisi e di interpretazione dei fenomeni economici, nei settori economici del pubblico e del privato e dell’economia sociale, sia sul mercato interno che internazionale; altresì potrà accedere a qualifiche nell’ambito di uffici studi di organismi territoriali, di enti di ricerca nazionali ed internazionali, nelle pubbliche amministrazioni, nelle imprese e negli organismi sindacali e professionali. Il laureato in Scienze economiche può svolgere l’attività di Dottore Commercialista ed Esperto Contabile, iscrivendosi nell’apposito albo (sezione A: Commercialisti,sezione B: Esperti contabili), previo superamento dell’esame di Stato e previo tirocinio professionale.

 

Lascia un commento

Autore

Fiere, social e blog i miei campi di battaglia, tastiera e smartphone le mie armi preferite. Il mio motto? Una ne penso e cento ne faccio!

Articoli correlati