Test di Medicina 2019: quante preferenze inserire?

Come annunciato dal Miur nelle settimane scorse, l’apertura delle iscrizioni al Test di Medicina 2019 è stata rinviata al 3 luglio.

I candidati avranno tempo fino alle ore 15.00 del 25 luglio per completare la procedura, indicare le proprie preferenze e pagare la quota di partecipazione.

Abbiamo già spiegato come funziona la graduatoria nazionale e sopratutto qual è la differenza tra assegnato e prenotato.

Oggi vogliamo concentrare l’attenzione sulle preferenze da inserire in fase di iscrizione.

Test di Medicina: quante preferenze inserire?

Come forse già saprai, al momento dell’iscrizione al Test Medicina 2019 avrai la possibilità di inserire un numero illimitato di preferenze.

La prima preferenza rappresenta la sede presso cui farete il test e la vostra destinazione preferita.

A seguire, potrete inserire (in ordine di preferenza, appunto) gli atenei che sareste disposti a frequentare (potenzialmente su tutto il territorio italiano) nel caso in cui il vostro punteggio risultasse insufficiente per la prima scelta.

La domande, a questo punto, sono: quante preferenze inserire? E’ utile inserire tutte le preferenze possibili per avere più chance?

La risposta è che non c’è una risposta valida e oggettiva per tutti i casi.

Se la tua idea è entrare in una delle Università disponibili (a prescindere dalla città) e sei realmente disposto a trasferirti su tutto il territorio nazionale, allora può valere la pena inserire tutte le preferenze possibili non tenendo conto di alcun parametro (posti disponibili, punteggi minimi ecc…).

Se invece hai un’idea ben precisa, allora puoi limitare le tue scelte.

In questo caso devi essere consapevole, appunto, che stai limitando le tue possibilità (perché magari sei pienamente convinto di voler frequentare soltanto delle università ben precise escludendo le altre).

In generale, comunque, più preferenze si inseriscono maggiori sono le possibilità di assicurarsi un posto.

Anche la scelta di un corso di laurea “alternativo” a Medicina, quale ad esempio Odontoiatria, deve essere ponderata bene in relazione alle proprie intenzioni.

Se sei realmente disposto a studiare Odontoiatria, allora inserisci come alternativa anche le preferenze di Odontoiatria.

Se deve essere una scelta di comodo, che però non rispecchia le tue reali intenzioni, potresti ritrovarti a fare i conti con i famosi “ripensamenti”.

E’ possibile modificare le preferenze?

Come abbiamo detto in apertura, le iscrizioni al test d’ingresso Medicina 2019 sono aperte dal 3 al 25 luglio 2019.

In questo arco di tempo, avrai la possibilità di modificare le preferenze inserite.

Ma attenzione: per cambiare l’ordine di preferenze a partire dalla seconda scelta, dovrai soltanto effettuare le modifiche online.

Se vuoi modificare la prima scelta, oltre a cambiare l’ordine online dovrai pagare nuovamente la tassa di partecipazione.

Per questo motivo, prima di completare la procedura su Universitaly, valuta bene tutte le tue preferenze.

Test ammissione Medicina 2019: come prepararsi

Il test di ammissione a Medicina è senza dubbio uno dei più difficili da affrontare.

Per una preparazione completa, scopri il Kit EdiTEST Medicina completo di approfondimenti di cultura generale.

Il kit contiene:

  • Manuale di Teoria e test
  • Volume di esercizi e verifiche
  • Raccolta di 12.000 quiz

In omaggio:

  • Manuale in versione ebook interattiva
  • Video-lezioni online
  • Software di simulazione
  • Atlante di anatomia virtuale
  • Ebook Prove ufficiali 2002-2018

ACQUISTA KIT

Se hai bisogno di concentrare il tuo studio sulle domande di cultura generale, scopri il manuale specifico EdiTEST.

bonus 18appTutti i volumi del catalogo EdiTEST sono acquistabili con il bonus 18 appscopri come utilizzarlo

Lascia un commento

Autore

Articoli correlati