Test di ammissione 2019: cosa portare il giorno della prova

Ormai ci siamo.

Nei prossimi giorni si terranno i test nazionali di Medicina, Veterinaria e Architettura (poi ci sarà Medicina in inglese il 12).

È stato un percorso di avvicinamento lungo e faticoso: speriamo di esservi stati utili con i nostri consigli e i nostri approfondimenti.

Oggi vogliamo affrontare l’ultimo aspetto prima dei test di ammissione 2019.

Cosa portare il giorno della prova? Come si svolgerà il test? Quali saranno le procedure “burocratiche”?

Test di ammissione 2019: cosa portare?

Molti di voi si stanno chiedendo cosa portare il giorno del test.

Ecco quello che non devi assolutamente dimenticare:

  • documento di identità valido: passaporto o carta di identità. Anche la patente è un documento di identità, ma è capitato in passato che alcune Università non l’abbiano accettata. Il nostro consiglio? Porta con te la carta di identità e non avrai problemi
  • ricevuta di iscrizione Universitaly: non tutte le università la richiedono, ma è molto meglio averla con sé il giorno della prova
  • ricevuta di pagamento della tassa di iscrizione: quando ti sei iscritto al test hai pagato la tassa tramite Mav, bollettino o carta di credito. Porta con te la ricevuta di pagamento!

Distribuzione delle prove e consegna delle risposte

Prima di distribuire le prove, il presidente di commissione o il responsabile d’aula sorteggeranno quattro studenti che verificheranno l’integrità delle scatole contenenti i test, dopodiché saranno distribuiti i plichi a tutti i candidati.

Ogni plico contiene:

  • la scheda per i dati anagrafici da compilare obbligatoriamente;
  • i quesiti della prova con il codice identificativo e 2 fogli per la “brutta copia”;
  • il modulo di risposte con relativo codice (uguale a quello dei quesiti);
  • un foglio con il codice identificativo, l’indicazione dell’Ateneo e del corso di laurea.

Per la compilazione del modulo delle risposte è obbligatorio utilizzare la penna nera fornita dall’Università.

Accanto ad ogni domanda il modulo riporta un piccolo cerchio che lo studente deve barrare per confermare la volontà di rispondere al quesito. Una volta affermata la volontà tramite la “x” nel cerchio, non è più possibile modificare l’indicazione.

È assolutamente vietato portare in aula cellulari, tablet, auricolari o strumenti simili, nonché fogli di appunti o penne, matite e altro materiale di cancelleria.

Alla fine della prova ogni candidato sarà chiamato a consegnare la scheda anagrafica e il modulo delle risposte, non prima di aver prelevato due etichette adesive con i codici a barre (messe a disposizione dalla commissione) da apporre sulla scheda e sul modulo.

Le procedure termineranno con la sottoscrizione da parte del candidato della veridicità dei dati contenuti nella scheda anagrafica e della corrispondenza dei codici delle etichette applicate sulla scheda e sul modulo.

A questo punto, non ci resta che augurarti un grande IN BOCCA AL LUPO!

Lascia un commento

Autore

Articoli correlati