Il corso di laurea

Il corso in Igiene dentale rientra nella Classe delle Professioni Sanitarie Tecniche.

I laureati in igiene dentale sono gli operatori sanitari che svolgono, su indicazione degli odontoiatri e dei medici chirurghi legittimati all’esercizio della professione, compiti relativi alla prevenzione delle affezioni ortodentali. Tra i compiti degli igienisti dentali può esserci anche quello di occuparsi di educazione sanitaria dentale e possono partecipare a progetti di prevenzione primaria nell’ambito del sistema sanitario pubblico.

Sei portato per le Professioni Sanitarie? Scoprilo con un test

Il piano di studi

Attività di base

ambito disciplinare settore CFU
Scienze propedeutiche MED/01 Statistica medica
M-PSI/01 Psicologia generale
INF/01 Informatica
FIS/07 Fisica applicata (a beni culturali, ambientali, biologia e medicina)
8
Scienze biomediche MED/07 Microbiologia e microbiologia clinica
MED/04 Patologia generale
MED/03 Genetica medica
BIO/17 Istologia
BIO/16 Anatomia umana
BIO/13 Biologia applicata
BIO/10 Biochimica
BIO/09 Fisiologia
15
Primo soccorso MED/41 Anestesiologia
MED/09 Medicina interna
3
Totale Attività di Base: 26

 

Attività caratterizzanti

ambito disciplinare settore CFU
Scienze dell’igiene dentale MED/50 Scienze tecniche mediche applicate
MED/42 Igiene generale e applicata
MED/28 Malattie odontostomatologiche
46
Scienze medico-chirurgiche MED/17 Malattie infettive
BIO/14 Farmacologia
3
Scienze della prevenzione e dei servizi sanitari MED/44 Medicina del lavoro
MED/43 Medicina legale
MED/36 Diagnostica per immagini e radioterapia
4
Scienze interdisciplinari cliniche MED/28 Malattie odontostomatologiche
MED/13 Endocrinologia
8
Scienze umane e psicopedagogiche M-PED/01 Pedagogia generale e sociale 2
Scienze interdisciplinari SECS-S/02 Statistica per la ricerca sperimentale e tecnologica 2
Scienze del management sanitario IUS/07 Diritto del lavoro 2
Tirocinio differenziato per specifico profilo MED/50 Scienze tecniche mediche applicate 60
Totale Attività Caratterizzanti 127

 

Attività affini

ambito disciplinare settore CFU
Attività formative affini o integrative MED/49 Scienze tecniche dietetiche applicate
MED/38 Pediatria generale e specialistica
3
Totale Attività Affini 3

 

Altre attività

CFU
A scelta dello studente 6
Per la prova finale 6
Per la conoscenza di almeno una lingua straniera 3
Altre attività quali l’informatica, attività seminariali ecc. 6
Laboratori professionali dello specifico SSD 3
Totale Altre Attività 2

 

TOTALE CREDITI 180

 

Accesso

Il corso di laurea in Igiene dentale rientra nella disciplina della legge n. 264 del 1999 che ne stabilisce il numero programmato a livello nazionale. La prova di ammissione viene elaborata dalle singole Università sulla base delle disposizioni del Miur che ogni anno con appositi decreti ministeriali comunica gli argomenti, i programmi e il numero dei posti disponibili nei vari Atenei italiani. Ci si può iscrivere al test anche in più Università, ma si può sostenere la prova in uno solo degli atenei prescelti, giacché la data di svolgimento del test è la stessa in tutta Italia.

Sbocchi occupazionali

L’igienista dentale è una libera professione riconosciuta e prevede la stretta collaborazione con il dentista nella prevenzione delle affezioni orodentali. L’esercizio di quest’attività richiede il possesso del relativo diploma di laurea, avente anche funzione abilitante, e l’iscrizione all’apposito Albo. L’igienista dentale opera in strutture sanitarie, pubbliche (ospedali, ambulatori) o private, in regime di dipendenza o libero-professionale. Questo profilo è pertanto presente soprattutto all’interno degli studi odontoiatrici.

Il mercato del lavoro

Secondo il XXI Rapporto AlmaLaurea, tra i laureati nelle Professioni Sanitarie Tecniche, a un anno dalla laurea:

  • il 51,4% lavora e non è iscritto ad un corso di laurea di secondo livello;
  • il 5% lavora ed è iscritto alla specialistica;
  • il 15,8% non lavora ed è iscritto ad un corso di laurea di secondo livello;
  • il 6,5% non lavora, non è iscritto ad un corso di laurea di secondo livello e non cerca;
  • il 21,3% non lavora, non studia ma cerca occupazione.

Lo stipendio mensile netto medio è di 1.236 euro.