Medicina in lingua inglese: pubblicato il bando con le modalità e i contenuti del test

È stato pubblicato il D.M. 572 recante le modalità e i contenuti della prova di ammissione al corso di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e chirurgia in lingua inglese per l’a.a. 2016/2017.

Conosciuto anche come IMAT (The International Medical Admissions Test), il test sarà predisposto dal Miur in collaborazione con il Cambridge Assessment, e conterrà 60 quesiti a risposta multipla con 5 alternative tra le quali i candidati dovranno sceglierne una soltanto, scartando le affermazioni errate, arbitrarie o meno probabili. Il tempo assegnato è di 100 minuti.

Medicina in lingua inglese: la struttura del test

La struttura della prova è rimasta invariata rispetto all’anno scorso così come i programmi d’esame contenuti nell’Allegato A al D.M.572. Le 60 domande saranno così suddivise:

  • 2 di Cultura generale
  • 20 di Ragionamento logico
  • 18 di Biologia
  • 12 di Chimica
  • 8 di Fisica e Matematica

Dove sostenere la prova

Chi intende studiare Medicina in lingua inglese può scegliere se sostenere il test presso una delle Università italiane che organizzano il corso oppure presso una delle sedi estere indicate nel decreto. Gli atenei italiani dove è possibile fare il test sono 7:

  • Bari
  • Milano
  • Pavia
  • Napoli “Federico II”
  • Napoli “Seconda Università”
  • Roma “Sapienza”
  • Roma “Tor Vergata”

All’estero le sedi sono in totale 17, di cui 8 europee (Cipro, Germania, Spagna, Francia, Grecia, Polonia, Portogallo e Gran Bretagna) e le altre 10 distribuite nel continente asiatico e in quello americano (Argentina, Brasile, Cina, Israele, India, Qatar, Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Stati Uniti).

La prova, unica e identica in tutte le sedi, si terrà il 14 settembre 2016.

Come iscriversi

Le iscrizioni possono essere effettuate dal 15 luglio al 4 agosto2016 unicamente sul portale Universitaly. In fase di iscrizione ogni candidato deve fornire anche le sedi per cui vuole concorrere in ordine di preferenza. Nel caso in cui voglia sostenere la prova presso un ateneo italiano la prima opzione sarà automaticamente la sede presso cui sostenere la prova. Le preferenze possono essere modificate fino al 4 agosto 2016: dopo questa data saranno irrevocabili e farà fede l’ultima conferma espressa entro tale termine.

Posti disponibili, punteggio e graduatoria

I posti provvisori disponibili (da perfezionare con successivo decreto) presso le sedi italiane sono 196 per i candidati comunitari e non comunitari residenti in Italia e 114 per i candidati non comunitari residenti all’estero, rispettivamente 8 in meno e 13 in più rispetto all’anno scorso.

Per conoscere la distribuzione provvisoria dei posti nei diversi Atenei italiani scarica l’Allegato 5 (pag.18).
La valutazione della prova procederà secondo i seguenti criteri:

  • 1,5 punti per ogni risposta esatta
  • – 0,4 punti per ogni risposta corretta
  • 0 punti per ogni risposta omessa

Per essere ammessi bisognerà totalizzare un punteggio minimo di 20 punti; il punteggio massimo è di 90 punti.
In caso di parità verranno adottati due criteri per calcolare il punteggio:

  • prevarrà in ordine decrescente il punteggio ottenuto nella soluzione dei quesiti di Ragionamento logico, Cultura generale, Biologia, Chimica, Fisica e Matematica
  • prevarrà il possesso di una delle certificazioni linguistiche elencate nell’Allegato 3 (pag. 13) al decreto.

Qualora si verificasse una situazione di ulteriore parità prevarrà il candidato più giovane.
Sulla base del punteggio conseguito da ogni candidato, sarà redatta dal CINECA una graduatoria unica nazionale per i candidati comunitari e non comunitari che risiedono in Italia, mentre per i residenti all’estero la graduatoria sarà definita dalle Università.

La graduatoria nazionale di merito nominativa sarà pubblicata l’11 ottobre 2016 nell’area riservata ai candidati del portale Universitaly. Ogni candidato risulterà ASSEGNATO o PRENOTATO a una delle sedi indicate al momento dell’iscrizione.
Un nuovo scorrimento della graduatoria sarà pubblicato il 18 ottobre 2016.

Per una preparazione efficace al test di accesso scegli i nostri volumi.

Lascia un commento

Autore

Mi piace pensare che ogni cosa può essere scritta in modo diverso; non si tratta di scegliere la forma migliore, ma semplicemente di immaginare che ci sia sempre un’alternativa. Autrice di alcune pubblicazioni di Storia del cinema, giornalista pubblicista e redattrice editoriale, ho fatto della passione per la scrittura e la lettura il mio lavoro. In Edises da alcuni anni, mi occupo soprattutto di testi volti alla preparazione per le ammissioni universitarie.

Articoli correlati