Dove studiare Odontoiatria in Italia: le Università pubbliche e private

Il corso di laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria (Classe LM-46) rappresenta il “sogno” di tanti studenti italiani.

Ha una durata di 6 anni e prevede solitamente l’acquisizione di 360 crediti formativi suddivisi tra le varie attività (formative di base, caratterizzanti, integrative ecc…).

Il percorso mira a creare un professionista in grado di occuparsi di prevenzione, diagnosi e terapia riguardanti:

  • bocca
  • denti
  • mascelle
  • relativi tessuti
  • cura e riabilitazione odontoiatrica

Per accedere al corso di laurea, come forse già saprai, è necessario superare un test di ammissione nazionale.

Ma spesso gli studenti si chiedono: dove studiare Odontoiatria?

In questo articolo faremo una panoramica generale delle Università che attivano questo corso di laurea.

Dove studiare Odontoiatria in Italia: le Università pubbliche e private

Al momento dell’iscrizione al test di ammissione a Odontoiatria, ti sarà chiesto di indicare le tue preferenze, ovvero in quale Università ti piacerebbe studiare.

La prima preferenza sarà l’Ateneo in cui sosterrai il test, le successive rappresenteranno le alternative nel caso in cui non dovessi risultare idoneo nella tua prima scelta.

La definizione delle preferenze è molto importate in ottica futura.

Per questo motivo ti proponiamo un elenco delle Università dove è possibile studiare Odontoiatria:

  • Bari “Aldo Moro”
  • Bologna
  • Brescia
  • Catania
  • Catanzaro “Magna Graecia”
  • Chieti – Pescara “D’Annunzio”
  • Ferrara
  • Firenze
  • Foggia
  • Genova
  • Varese – Como “Insubria”
  • L’Aquila
  • Messina
  • Milano
  • Milano “Bicocca”
  • Università Cattolica del Sacro Cuore
  • Milano “San Raffaele”
  • Modena e Reggio Emilia
  • Napoli “Federico II”
  • Napoli “Luigi Vanvitelli”
  • Padova
  • Palermo
  • Parma
  • Pavia
  • Perugia
  • Pisa
  • Università Politecnica delle Marche
  • Roma “La Sapienza”
  • Roma “Tor Vergata”
  • Salerno
  • Sassari
  • Siena (anche in Inglese)
  • Torino
  • Trieste
  • Verona

Per tutti i dettagli sui singoli atenei puoi far riferimento ai siti ufficiali o al portale ministeriale Universitaly.

Dopo la laurea: l’abilitazione all’esercizio professionale

Oltre alla laurea, per esercitare la professione di odontoiatra bisogna possedere l’abilitazione all’esercizio professionale.

L’abilitazione si consegue superando un esame di Stato (ogni anno ci sono due sessioni).

Dopo l’abilitazione, i laureati in Odontoiatria possono proseguire gli studi in una delle seguenti classi:

  • chirurgia orale
  • ortognatodonzia
  • odontoiatria pediatrica
  • odontoiatria clinica generale

Il test di ammissione a Odontoiatria: come prepararsi

Il test Odontoiatria 2019 si svolgerà nelle Università pubbliche il 3 settembre 2019.

Sarà possibile iscriversi dal 17 giugno al 2 luglio (tutti i dettagli nel decreto ufficiale).

La prova sarà così strutturata:

  • 12 domande di cultura generale
  • 10 domande di ragionamento logico
  • 18 domande di biologia
  • 12 domande di chimica
  • 8 domande di fisica e matematica

Per quanto riguarda gli atenei privati, ogni Università gestisce autonomamente la prova di ammissione secondo le proprie esigenze.

Per una preparazione completa al test d’ingresso, ti consigliamo il Kit EdiTEST composto da:

Acquistando il kit completo potrai ricevere in omaggio:

  • Video-lezioni online
  • Software di simulazione
  • Atlante di anatomia virtuale
  • Ebook Prove ufficiali 2002-2018

ACQUISTA

Per esercitarti e confrontarti con gli altri studenti, partecipa alle simulazioni collettive

Lascia un commento

Autore

Articoli correlati