30 agosto 2017

“A scuola di test” 21° lezione: Comprensione del testo



comprensione-del-testo

Nel test del 2016 non sono state proposte domande con brani ma negli anni precedenti diversi quesiti della prova di logica erano di comprensione del testo. Le domande di comprensione del testo possono essere di vario tipo, e i modelli principali sono:

  • Coerenza
  • Non coerenza
  • Deducibilità
  • Non deducibilità
  • Inserimento di una o più parole
  • Ricomposizione delle sequenze
  • Trovare il titolo

La difficoltà principale che si incontra in tali quesiti è relativa al carattere interpretativo e non solo logico-deduttivo che contraddistingue le domande della prova. In altre parole è presente talvolta un minimo di opinabilità che rende non sempre semplice la risoluzione.

Ciò che è importante comprendere è relativo al fatto che la richiesta della domanda varia il modo di leggere il brano. In altre parole può risultare utile leggere prima la domanda e poi il testo del brano. Per comprendere la validità di questa metodologia risolviamo un quesito di comprensione del testo con più domande di differente tipologia sullo stesso brano.

Si analizzi il seguente quesito di comprensione del testo valutando come cambia la risposta corretta in relazione alla richiesta della domanda.

Un ispettore ministeriale ha visitato una scuola primaria. Secondo l’ispettore, per massimizzare l’efficienza della scuola, gli insegnanti dovrebbero essere consapevoli delle loro capacità di insegnamento e di quelle dei propri colleghi. Nella scuola lavorano 20 insegnanti. Ad ogni docente è stato chiesto di classificare le proprie capacità di insegnamento, paragonandole a quelle dei colleghi, e di elencare quindi in ordine di bravura tutti i docenti della scuola, compresi se stessi, in una classifica discendente con posizioni da 1 a 20. Tutti gli insegnanti della scuola hanno inserito il proprio nome in una delle prime 10 posizioni in classifica.

Quale delle seguenti affermazioni è deducibile dalla lettura del testo?

  • A) Non tutti gli insegnanti sono stati in grado di valutare le proprie capacità di insegnamento in maniera accurata
  • B) Nella scuola lavorano insegnanti le cui abilità sono al di sopra della media nazionale
  • C) Non si è riusciti a stilare una classifica delle capacità di insegnamento dei docenti nella scuola
  • D) Il Ministero sta svolgendo un programma di valutazione dei docenti incentrato sul principio della valutazione interna all’Istituto
  • E) Il Ministero vuole migliorare la qualità dell’insegnamento nelle scuole Italiane attraverso dei processi di valutazione dei docenti

La risposta corretta è la A). Si deduce che i docenti si sono sopravvalutati.

Ma quale sarebbe stata la risposta corretta se la domanda fosse stata “quale delle seguenti affermazioni è la sintesi del brano?” oppure “quale delle seguenti affermazioni costituisce la premessa implicita del brano?”

Nel primo caso la risposta sarebbe stata la D), mentre nel secondo caso la E).

In altre parole si evince che variando di poco il testo del quesito e/o la richiesta della domanda può cambiare notevolmente il “valore” o il significato della risposta esatta.

Quindi a questo punto siamo pronti per affrontare la risoluzione del testo con maggiori strumenti.

Ricordate comunque che, per una preparazione efficace, vi consigliamo sempre di consultare il catalogo Editest, continuare a studiare ed esercitarsi con le simulazioni collettive

Buono studio!

 

 

 

Direttore didattico del settore formazione di EdiSES, è uno dei massimi esperti nella didattica orientata ai test. Ha insegnato in corsi universitari, partecipa a convegni, a progetti di formazione per docenti ed insegna nelle scuole le tecniche di risoluzione dei test. E’ autore di numerosi libri tra cui: “Superare la prova a test” – EdiSES, 2015, 18 euro
Torna su

Ricevi due volte al mese i principali articoli del blog su università, ammissioni e numero chiuso.
Iscriviti alla nostra newsletter

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *